LiberoReporter

I suicidi da crisi economica non cessano

AnzianiItalia, Roma, 10 dicembre 2015. “Crescono le vittime tra pensionati, dipendenti e disoccupati nel triste fenomeno dei suicidi per crisi economica. Se infatti nel 2012 gli imprenditori rappresentavano il 55,1% dei casi di suicidio, nel primo semestre di quest’anno la tendenza sembra essersi invertita, con i casi degli imprenditori al 43,8%, mentre la quota pensionati, dipendenti e disoccupati sale quasi al 54%, con una crescita significativa delle donne”. A rilevarlo il sociologo e direttore dell’Osservatorio sui Suicidi dell’Università degli studi Link Campus University, Nicola Ferrigni nel commentare il fatto di cronaca del pensionato suicida di Civitavecchia. “Sembra sempre più difficile anche per il nucleo familiare fungere da ‘ammortizzatore sociale’ rispetto a problemi economici che in questa società significano sconfitta e spogliano l’individuo di ogni dignità dopo un’intera vita passata a lavorare”.

2 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends