LiberoReporter

Volo Kolavia/Metrojet precipitato nel Sinai: recuperati 163 corpi

airbus_kolaviaMinistri ed esperti russi si sono diretti nella penisola egiziana del Sinai sul luogo del disastro aereo dove sono periti ieri 224 loro connazionali. Fonti dell’aeroporto militare del Cairo, hanno confermato la partenza di due aerei verso il Sinai. Sul primo erano a bordo il ministro dei Trasporti Maxim Sokolov, quello per le Emergenze Vladimir Puchkov e una squadra di inquirenti, sul secondo vi era una squadra di soccorso per il recupero dei corpi.
Al momento sono 163 i corpi recuperati e trasferiti al Cairo, ha reso noto il governo egiziano, aggiungendo che sono in corso le operazioni di recupero delle altre vittime. Le autorità egiziane continuano a ipotizzare un guasto tecnico come causa dell’incidente, respingendo la possibilità di un attentato terroristico, malgrado la rivendicazione dello Stato Islamico.
L’Airbus A321 della compagnia aerea russa Kogalymavia è precipitato ieri mattina una ventina di minuti dopo il decollo dalla località egiziana di vacanze di Sharm el Sheik verso San Pietroburgo.

3 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends