LiberoReporter

Chiesa dei SS. Valentino ed Ilario di Villanova. stamani la benedizione delle campane

P1170999Benedette questa mattina, alle ore 10,15, prima della S. Messa, le tre campane in bronzo della nuova chiesa dei SS. Valentino ed Ilario di Villanova. Il Vescovo Lino Fumagalli ha celebrato il rito di benedizione di fronte ad un numeroso pubblico di fedeli accorso per partecipare all’importante cerimonia. Alla presenza di don Emanuele Germani, parroco di Villanova e di don Luigi, il Vescovo ha accolto i fedeli e benedetto le tre campane, affermando scherzosamente: “Oranon potrete dire di esservi dimenticati di andare a Messa per non aver sentito il rintocco delle campane”. Ha poi precisato: “Da oggi queste campane sono compagne della vostra vita. Sono un segno ritualmente importante, perchè scandiscono la vita dei fedeli: li chiamano alla preghiera, annunciano gioie e lutti di una comunità”. Le nuove campane sono state dedicate ai SS. Valentino ed Ilario, patroni della parrocchia di Villanova ed a Santa Rosa, patrona della città di Viterbo. Le prime due hanno un diametro rispettivamente di 91 e di 90 cm ed un peso di 420 e 305 kg. La terza, più piccola, dedicata a S. Rosa, ha un diametro di 71 cm ed un peso di 220 kg. Dopo la solenne benedizione del Vescovo Lino, le campane sono state fatte suonare per la prima volta sul sagrato dalle mani esperte di un ragazzo, Andrea.  Il Vescovo ha, quindi, ringraziato tutti i presenti, tra cui, per il Comune, la consigliera Daniela Bizzarri ed il direttore della Confartigianato, Andrea De Simone, sperando di riuscire presto, nel giro di due mesi, a benedire anche la nuova chiesa dei SS. Valentino ed  Ilario, la cui inaugurazione è stata annunciata per il 13 giugno.  Ha, quindi, invitato tutti i fedeli a seguire la successiva Messa, officiata all’aperto, presso la pinetina della parrocchia.


Wanda Cherubini

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends