LiberoReporter

Riga: ritratti italiani Pinacoteca Bologna in mostra

reni_17_inv_338_afp_485_-_copy_0Ha aperto i battenti a Riga la mostra “Due secoli di ritratti italiani dal 1580 al 1780”, che riunisce 40 opere tardo-manieriste e barocche di vari maestri italiani tra cui Guido Reni, Guercino, i fratelli Carracci, Lavina Fontana e altri, provenienti dalla Pinacoteca Nazionale di Bologna. L’esposizione, ospitata nel ‘Museo della Borsa’ nella capitale lettone fino al 19 aprile, ha riscosso un grande successo tra il pubblico, che affluisce numeroso.

“Due secoli di ritratti italiani dal 1580 al 1780”

Insieme all’ambasciatore italiano a Riga, Giovanni Polizzi, all’inaugurazione hanno partecipato la direttrice del Museo Nazionale delle Belle Arti, Mara Lace, il vice segretario di Stato per gli Affari Europei, Inga Skujina, e il soprintendente Luigi Ficacci, direttore della Pinacoteca di Bologna. Come ha sottolineato l’ambasciatore, l’evento si colloca nella scia di altre importanti esposizioni realizzate a Riga, come quella del luglio 2014 sui disegni di Maestri italiani del XVI-XVIII secolo, che aveva segnato l’avvio del Semestre italiano di Presidenza Ue.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends