LiberoReporter

Lega: gruppo Camera scricchiola, se Tosi strappa mancano numeri

bandiera legaIl braccio di ferro tra Milano e Verona si fa sentire anche a Roma, dove in queste ore ci si interroga sul futuro del gruppo della Lega Nord alla Camera se lo strappo di Flavio Tosi, il sindaco ribelle, dovesse compiersi. Il Carroccio a Montecitorio conta infatti 20 deputati. Numeri sul filo, esattamente il minimo richiesto per la composizione di un gruppo. Di questi venti, 4 sono gli eletti in Veneto e tutti rigorosamente di fede tosiana. Si tratta di Marco Bragantini, Filippo Busin, Roberto Caon, Emanuele Prataviera.

Se Tosi dovesse voltare le spalle alla Lega, o se il partito dovesse decidere di fare a meno di lui, i numeri potrebbero mancare, e la Lega costretta a richiedere una deroga per mantenere in vita il gruppo. “Non è detto che vadano tutti via – spiega uno degli ‘uomini’ di Salvini a Roma – dipende da cosa prevale nella loro testa. Sono certo che qualcuno preferirebbe abbandonare Tosi al suo destino”.

Stando ai rumors, è Caon l’uomo che seguirebbe Tosi senza se e senza ma. Ma anche Bragantini passa per un fedelissimo del primo cittadino di Verona. “Finché non si chiarisce la situazione è inutile fare ipotesi – dice lo stesso Bragantini all’Adnkronos – Auspico l’unità della Lega, ma è giusto fare un passo alla volta. Vediamo che accade, poi decideremo il da farsi…”.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends