LiberoReporter

Serie A: Fiorentina beffa l’Atalanta nel finale 3-2




serie-a-genericoUn gol a fil di sirena di Pasqual regala alla Fiorentina una vittoria sofferta e molto preziosa in chiave europea contro l’Atalanta. La squadra di Montella si impone in casa per 3-2: dopo il gol del pareggio di Basanta nel primo tempo e la prima rete di Diamanti alla mezz’ora della ripresa è il capitano dei viola, in posizione di sospetto fuorigioco, a chiudere il match nel finale. Per l’Atalanta la maledizione del Franchi (6 sconfitte in altrettante gare) continua in una partita in cui forse avrebbe meritato migliore fortuna. Per la Fiorentina, invece, continua la rincorsa in zona Champions.

I viola partono male e dopo nemmeno dieci minuti sono già sotto. La difesa orfana di Gonzalo Rodriguez scricchiola e il campanello d’allarme suona già al 4′ quando Maxi Moralez, non esattamente un gigante, colpisce indisturbato di testa senza trovare lo specchio della porta. Al 6′ Tatarusanu prova a complicarsi la vita regalando il pallone a Zappacosta, ma Savic ci mette una pezza murando la conclusione di sinistro. I nodi vengono al pettine al 9′, quando il Gomez nerazzurro pesca sul palo più lontano Zappacosta e l’esterno infila Tatarusanu con un colpo di testa a pochi passi dalla porta.
L’1-0 non basta a scuotere la Fiorentina e alle soglie del quarto d’ora l’Atalanta sfiora il raddoppio con una conclusione da posizione defilata del ‘Papu’ deviata in angolo da Tatarusanu. Scampato pericolo e al 18′ la squadra di Montella punisce i bergamaschi sfruttando con cinismo la prima occasione su calcio da fermo: punizione sulla trequarti di Mati Fernandez, in area sbuca Basanta che di testa beffa Sportiello.

La Fiorentina non è la squadra brillante che ha sorpreso la Roma in coppa Italia, ma tant’è. Il pareggio raddrizza le cose e sveglia almeno in parte i viola, che cambiano decisamente marcia in avvio di ripresa mettendo alle corde gli ospiti. Diamanti cresce d’intensità e cerca il tiro con più convinzione, Mario Gomez va subito al gol in tap-in ma l’arbitro annulla per fuorigioco poi, al 62′, non arriva per un soffio alla deviazione di testa su un pallone che attraversa pericolosamente tutta l’area.

Montella getta nella mischia Pizarro e l’esordiente Salah al posto di Borja Valero e Joaquin. Colantuono risponde con la staffetta Denis-Pinilla in attacco, ma sono sempre i viola a spingere alla ricerca del vantaggio. Il tiro a segno di Diamanti continua al 66′, ma Sportiello non si fa sorprendere. Poi al 75′ anche il portiere dell’Atalanta capitola sulla giocata da applausi di Alino: il n.18 entra in area, si libera con una finta di Del Grosso e Cigarini e di sinistro firma il 2-1.

Colantuono azzecca la mossa che porta al nuovo pareggio mandando in campo all’80’ Boakye al posto di Gomez. Il neo entrato fa subito centro, sfruttando una dormita della difesa viola: il tiro-cross di Zappacosta taglia tutta l’area e trova sul palo più lontano il ghanese, che da due passi non sbaglia. Ma nel finale i viola trovano il jolly da tre punti con una giocata Mati-Pasqual: il cileno ferma il pallone in area e serve in mezzo l’esterno che in posizione sospetta deposita in rete. Il Franchi esulta e stavolta per gli ospiti è davvero finita.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends