LiberoReporter

Siria: opposizione, Assad usa ancora armi chimiche

assad-gas-sarin

Damasco, 25 feb. Il regime di Bashar al-Assad continua a usare armi chimiche contro la popolazione civile. La denuncia arriva dalla Coalizione nazionale delle forze di opposizione e rivoluzione siriana. Citando gli abitanti di Haraytan e Hayan a nord ovest di Aleppo, la Coalizione dichiara che ”le milizie di Assad hanno lanciato barili bomba contenenti gas velenoso sulle città” e che ”tre persone sono state ricoverate dopo l’inalazione di gas tossico nella città di Hayan”.
Attivisti di Nawa, a Daraa, hanno invece postato su Internet video girati dopo un attacco con barili bomba che mostrano sulle vittime ”segni evidenti di un attacco con gas cloro”.
Nell’ultimo rapporto della Commissione d’inchiesta delle Nazioni Unite in Siria si legge che ”nell’aprile del 2014 il governo (di Assad, ndr) ha lanciato barili bomba contenenti agenti chimici, come il gas cloro, sui governatorati di Idlib e Hama”.
A gennaio l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) ha detto che il gas cloro era stato usato l’anno scorso come arma contro tre villaggi in mano ai ribelli in Siria e che era stato lanciato da elicotteri del regime.
Nonostante il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite abbia vietato l’uso di armi chimiche nelle risoluzioni 2139 e 2118, la Coalizione dell’opposizione accusa le milizie di Assad di continuare a lanciare barili bomba e gas cloro contro la popolazione civile.
L’opposizione invita quindi il Consiglio di sicurezza a mandare un messaggio chiaro ad Assad affinché metta fine una volta per tutte alle uccisioni e dia il via a una transizione democratica, ”unica via” per uscire dalla crisi siriana.

 

 

 

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends