LiberoReporter

Ucraina: preoccupazione per la popolazione civile soprattutto per i bambini

mappaucrainaIn Ucraina si rinnovano gli appelli alle due parti in conflitto affinché proteggano la popolazione civile fortemente esposta ai rischi derivanti dai bombardamenti indiscriminati. In particolare la preoccupazione è forte salita in seguito alle recenti uccisioni e il ferimento di civili causati negli ultimi giorni da entrambe le parti nelle città di Donetsk, roccaforte dei ribelli, e Debaltseve, controllata dal governo. A Donetsk dei 25mila abitanti ne sono rimasti appena 7mila. Secondo stime delle Nazioni Unite, dall’aprile del 2014 il conflitto nell’Ucraina Orientale ha provocato oltre 5100 morti e costretto alla fuga più di 900mila persone per sfuggire la dramma della guerra. Sono però,oltre un migliaio i bambini che per sfuggire al dramma dei combattimenti sono stati costretti a cercare rifugio e protezione nei sotterranei nella città di Donetsk. E’ questa la scioccante notizia resa nota dall’UNICEF attraverso la sua pagina web. Secondo quanto riferisce nello spazio web Giovanna Barberis, rappresentante UNICEF in Ucraina, i bambini che vivono nell’Ucraina orientale soffrono enormi livelli di stress a causa del conflitto. Un rischio valido soprattutto per quella gran parte di loro che sono costretti a cercare rifugio in cantine e luoghi sporchi, affollati e gelidi. Questi bambini sono quelli che generalmente vivono sulla strada, quelli appartenenti a famiglie povere o le cui case sono state gravemente danneggiate dai bombardamenti. Inoltre, secondo l’UNICEF da settembre, migliaia di persone nelle zone in cui infuriano i combattimenti hanno trascorso la maggior parte delle loro giornate e tutte le notti in 12 rifugi collettivi, in cui vi è scarso o nessun accesso all’acqua potabile, ai servizi igienici o persino al cibo. Un dato che è più che allarmante e preoccupa non poco le autorità sanitarie locali. Da parte sua l’UNICEF ha fornito articoli per l’igiene per oltre 1.100 persone tra bambini e adulti che vivono in rifugi e scantinati. Nei prossimi giorni è previsto anche l’avvio della distribuzione di capi di vestiario invernali per almeno altri 10mila bambini che si trovano nelle zone di guerra. Lo scorso mese di dicembre l’UNICEF ha anche lanciato un appello alla comunità internazionale dei donatori, finalizzato a reperire 32,4 milioni di dollari, indispensabili per affrontare le necessità umanitarie più urgenti dei bambini e delle famiglie in Ucraina. Finora, sono stati ricevuti poco più di 10 milioni di dollari – meno di un terzo della somma necessaria. In seguito alla nuova escalation del conflitto nelle regioni orientali dell’Ucraina anche Amnesty International ha rinnovato l’appello alle due parti affinché proteggano la popolazione civile. Anche l’ong Save the Children si sta prodigando per aiutare gli sfollati.

 

2 COMMENTS
  1. Pingback

    Ucraina: preoccupazione per la popolazione civile soprattutto per i bambini | TI-News

  2. Pingback

    Ucraina: preoccupazione per la popolazione civile soprattutto per i bambini | TI-News

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends