LiberoReporter

Carburanti: ripartono aumenti, media verde da 1,643 a 1,662 euro/litro

BenzinaRipartono gli aumenti sulla rete carburanti nazionale. Dopo la fiammata dei mercati internazionali dei prodotti oil registrata venerdì, infatti, a ritoccare i listini di benzina e diesel sono state sabato Eni (+1,5 cent/litro), Ip (+0,8 cent) ed Esso (+1 cent), seguite oggi da TotalErg (+2 cent) e da un nuovo rialzo della stessa IP (+1 cent).

Sul territorio, di conseguenza, prezzi praticati di nuovo in salita dappertutto, anche per le no-logo, che “sentono” i recenti aumenti del mercato. Secondo quanto risulta in un campione di impianti che rappresenta la situazione italiana per il servizio Check-Up Prezzi QE, il prezzo medio praticato “servito” della benzina va oggi dall’1,643 euro/litro di Eni all’1,662 di Tamoil (no-logo a 1,487).

Per il diesel si passa dall’1,564 euro/litro di Eni all’1,576 di Esso e Q8 (no-logo a 1,397). Il Gpl, infine, è tra 0,588 euro/litro di Esso a 0,625 di Shell (no-logo a 0,570). Le punte massime sempre sul “servito” (no-logo escluse), osservate per tutti e tre i prodotti nell’Italia meridionale, risultano in salita a 1,736 euro/litro per la benzina e a 1,628 euro/litro per il diesel, mentre sono stabili a 0,653 euro/litro per il Gpl.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends