LiberoReporter

Svizzera: ‘rafforzamento franco’, svizzeri sereni dopo abbandono cambio minimo

franco svizzeroBerna, 29 gen.  Quasi la metà degli svizzeri non considera tanto drammatica la revoca del tasso di cambio minimo per l’euro da parte della Banca nazionale (Bns) a metà gennaio: il 44% ritiene che la mossa non avrà conseguenze personali. È quanto emerge da un sondaggio del centro di ricerche di mercato DemoSCOPE pubblicato oggi.

Il 27%, perlopiù i giovani, prevede effetti positivi per la propria vita quotidiana e solo il 22% si aspetta conseguenze negative. L’81% indica di non voler modificare le proprie abitudini di consumo. Quanto all’evoluzione economica della Svizzera, secondo il 60% degli interpellati la decisione della Bns avrà invece un impatto negativo, soprattutto per le esportazioni e il turismo. Al sondaggio telefonico condotto tra il 25 e il 29 gennaio hanno partecipato mille persone nella Svizzera tedesca e romanda.

 

 

 

(AdnKronos/Ats)

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends