LiberoReporter

Stamani presentata l’iniziativa “Babbo Natale a Viterbo”

solidarietaBabbo Natale fa tappa a Viterbo con il suo sacco carico di solidarietà. Questa mattina è stata presentata, infatti,presso la sala consiliare del Comune di Viterbo, l’iniziativa “Babbo Natale a Viterbo”, che vede coinvolto il Comune con la Consulta del volontariato, il circolo Selvaggini di Pianoscarano e Viterbo con Amore. L’evento si svolgerà in piazza Fontana Grande dal 19 al 21 dicembre. Una tre giorni di appuntamenti per grandi e bambini . Per l’occasione, in piazza Fontana Grande, verrà allestito un grande albero di Natale alto sei metri. Viterbo, quindi, avrà il suo albero di Natale quest’anno, visto che in piazza del Plebiscito ancora tutto langue. L’evento è stato presentato dai consiglieri Marco Ciorba, Paolo Moricoli, da don Caludio Sparapani della parrocchia di S. Barbara, da Domenico Aruzzolo,presidente di Viterbo con Amore, da Tiziana Palese della Consulta del volontariato e da Claudia Ricci del Comitato festeggiamenti di Pianoscarano. Alle ore 17 la manifestazione si aprirà con una grande parata per le vie della città e con l’apertura delle bancarelle del cuore e dell’angolo della solidarietà per la raccolta di giocattoli, vestiti ed alimenti. I piccoli potranno anche farsi scattare delle foto  con Babbo Natale sul trono. Il 20 dicembre si proseguirà con l’animazione dei clown di corsia alle ore 16, a cui seguiranno alle ore 18 “Ii clown di Fellini”, spettacolo circense. Alle ore 21 si terrà, inoltre, lo spettacolo integrato “Punti di vista”, mentre alle ore 22 lo spettacolo teatrale in L.i.s. “La storia di Ahmed”. Ma il clou della manifestazione sarà il grande presepe vivente in piazza Fontana Grande, con oltre 70 figuranti, che prenderà vita il 21 dicembre alle ore 18, a cura delle parrocchie di Viterbo di Santa barbara, Villanova e Pilastro. Alla fine del presepe ci sarà un concerto integrato e Gospel di chiusura. “E’ un evento – ha esordito il consigliere Ciorba – fatto con umiltà, pensando agli altri”. “Questa manifestazione – ha aggiunto Moricoli –  esprime una nuova solidarietà, visto che sono coinvolte tutte le associazioni di volontariato senza distinzione politica. Ci sarà poi questo importante spazio della solidarietà dove verranno raccolti giocattoli e vestiti per i più bisognosi”. Moricoli ha poi ricordato la fiaccola della solidarietà giunta a Viterbo lo scorso anno e posizionata in sala consiliare. “Quest’anno la fiaccola giungerà in Italia il 20 dicembre e sarà portata dagli scout . La nostra idea è quella di farla venire direttamente alla festa del volontariato, sabato pomeriggio, alla fine della parata. La fiaccola sarà poi posizionata nel presepe vivente”.  Responsabile dell’angola della solidarietà sarà Domenico Aruzzo , presidente di Viterbo con Amore, che ha affermato: “Sono onorato di questa fiducia perché questo angolo rappresenta un elemento importante e qualificante di tutta la manifestazione. Lavoreremo con tutti i volontari. Raccoglieremo abbigliamento, giocattoli ed alimenti per questi tre giorni”. “E’ importante dimostrare di voler bene alle persone – ha aggiunto Tiziana Palese – anche se questo può constare spesso fatica. Dare qualcosa non costa nulla e dobbiamo farlo capire ai nostri figli”. Claudia Ricci del Comitato festeggiamenti di Pianoscarano ha ricordato come il comitato riesca a raccogliere cittadini e turisti per aiutare le famiglie bisognose della città. “Ci sarà anche una gara di dolci – ha aggiunto –  prevalentemente viterbesi, quali maccheroni con le noci, pangialli e pane del vescovo. La gara di dolci sarà gratuita ed aperta a tutti.  Si svolgerà domenica 21 dicembre alle ore 15. Ci sarà anche un laboratorio di dolci per i bambini. Saranno premiati il dolce più buono, il più bello ed il più viterbese. Alla fine gli stessi dolci verranno distribuiti gratuitamente tra i presenti”. Don Claudio ha, infine, ricordato come saranno coinvolte tre parrocchie (Santa Barbara, Villanova e Pilastro) e come parteciperanno circa 80 giovani al presepe vivente. “Sarà un presepe fondamentalmente teatrale, allestito intorno alla fontana – ha rimarcato don Claudio – Il presepe verrà ripetuto due volte. Natale del resto rappresenta Gesù. Nel presepe c’è posto per tutti, un posto dove si può stare tranquilli. Speriamo che si aggiungano anche altre parrocchie”. Il consigliere Ciorba ha, infine, ricordato come il sindaco  Michelini sarà presente alla parata iniziale del 19 dicembre. La conferenza si è conclusa con un fuoriprogramma di Paola Massarelli ,presidente dell’Admo di Viterbo, che ha detto: “Ho una rivelazione da farvi: Babbo Natale è Marco Ciroba!”.

Wanda Cherubini

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends