LiberoReporter

50 anni e non sentirli, la Fondazione Pasteur si regala nuovi laboratori

fond pasteurIl fascino dei 50 anni contagia anche una prestigiosa istituzione, l’Istituto Pasteur di Roma da mezzo secolo in prima linea nella lotta contro le malattie. Nei nuovi locali di Roma, sono stati inaugurati ieri alla presenza di accademici, clinici, rappresentanti della ricerca e stampa i nuovi laboratori. Centoventi mq che ampliano l’attuale centro di ricerche di viale Regina Elena  per studi condotti nei campi della medicina molecolare, delle biotecnologie e delle nanotecnologie. La stretta vicinanza con Sapienza Università di Roma favorirà l’accesso alle infrastrutture del campus universitario e l’interazione con i ricercatori che vi lavorano. Il nuovo laboratorio si inserirà quindi in un ambiente culturalmente vivace e ben avviato.

A dirigere il laboratorio sarà un ricercatore  che si dimostrerà capace di condurre un progetto innovativo sull’interazione fra ospite e microorganismi patogeni: una delle problematiche biomediche affrontate all’Istituto Pasteur. A tale scopo era stato lanciato un bando a livello internazionale per la posizione di Research Group Leader.

L’Istituto Pasteur è una fondazione privata senza scopo di lucro che nasce dal lascito della Principessa Beatrice Cenci Bolognetti, ultima erede di una antica famiglia romana che ha voluto promuovere le scienze ispirate da Louis Pasteur con un istituto di ricerca biomedica. L’Istituto si occupa di malattie infettive emergenti, tumori, malattie genetiche e neurodegenerative con 60 progetti di ricerca all’attivo e il finanziamento di borse di studio per giovani ricercatori e neo-dottorati.

Johann Rossi Mason

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends