LiberoReporter

Sperimentazioni cliniche farmaci antiEbola: al lavoro partnership internazionale per ridare speranza a tutti

ebolaMedici Senza Frontiere, MSF, ha reso noto che dal prossimo mese di dicembre saranno avviate le sperimentazioni cliniche dei farmaci anti virus Ebola presso tre dei suoi centri di trattamento di Ebola in Africa occidentale.  Il French Institute for Health and Medical Research condurrà studi clinici sull’antivirale Favipiravir nella regione Gueckedou in Guinea. L’Antwerp Institute of Tropical Medicine condurrà un secondo studio a Conakry con sangue e plasma derivate da anticorpi di pazienti guariti da Ebola. L’Università di Oxford condurrà il terzo studio, in un centro ancora da definire , per conto dell’International Consortium of Severe Acute Respiratory and Emerging Infections. Lo studio esaminerà l’efficacia del farmaco antivirale Brincidofovir, e verrà finanziato dal Wellcome Trust. Secondo quanto dichiarato da MSF gli studi si propongono di individuare un farmaco efficace al virus che ha causato l’epidemia che sta uccidendo tra il 50 al 80 per cento delle persone rimaste infette. Agli studi parteciperanno tutte le autorità sanitarie dei Paesi colpiti costituendo di fatto una partnership internazionale senza precedenti che rappresenta  fonte di speranza per i pazienti rimasti infettati.   I due farmaci, brincidofovir e favipiravir, sono stati scelti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, nella lista del potenziale farmaci Ebola, dopo un attento esame della loro efficacia, la disponibilità dei prodotti e la facilità per loro di essere somministrate a pazienti. “Dobbiamo ricordare che non c’è alcuna garanzia che le terapie saranno cure miracolose”, ha spiegato Antierens. In Guinea, l’ultima le statistiche dimostrano che 1.919 persone sono state infettate con il virus Ebola, di cui 1.166 sono morti.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends