LiberoReporter

Ebola: il governo federale somalo adotta misure precauzionali

ebola-rischioAnche il governo federale somalo adotta misure precauzionali per prevenire eventuali diffusioni del virus Ebola anche in Somalia. Nel Paese del Corno D’Africa da sabato scorso è scattato lo stato di allerta per le autorità sanitarie. Una decisione questa, che è stata presa venerdì scorso nel corso di un incontro tra rappresentanti del Ministero della Salute del governo federale somalo, dell’Organization of Islamic Cooperation, OIC, e vari funzionari. In base a questa decisione nel Paese africano, in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS,  è stato attivato un sistema di stretta sorveglianza sanitaria presso aeroporti, porti e città di confine, istituendo anche centri sanitari mobili, e di misure di prevenzione, con la creazione anche di centri di quarantena, allo scopo di impedire che si possa diffondere il virus Ebola nel Paese. Questa decisione sembra sia maturata soprattutto in seguito al caso di un militare della Sierra Leone, membro della forza di pace dell’Unione africana, AMISOM, dispiegata in Somalia, che è risultato essere positivo al test Ebola. In seguito a questo episodio il  governo federale somalo ha anche chiesto al’Ua di non inviare in Somalia militari provenienti dai Paesi in cui è in corso l’epidemia di Ebola. Sierra Leone, Guinea, Nigeria e Liberia sono i Paesi dell’Africa Occidentale in cui è in corso una spaventosa epidemia del virus che ha mietuto finora quasi 5mila vittime e oltre 20mila persone sono risultate infette. Al momento non esiste ne una cura ne un vaccino a questa malattia infettiva che è mortale al 50 per cento.

 

 

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends