LiberoReporter

Ebola: gli USA scendono in campo nella lotta all’epidemia

virusebolaMentre l’epidemia di Ebola in Africa occidentale è fuori controllo il presidente americano, Barack Obama ieri ha annunciato un importante risposta degli Stati Uniti nella lotta contro di essa. L’epidemia ha fatto registrare il primo caso lo scorso mese di febbraio nella Guinea meridionale e si è diffusa rapidamente poi, anche in Liberia, Sierra Leone e Nigeria. Gli Usa scendo in campo nella lotta all’epidemia introducendo per prima cosa una serie di misure per aiutare a combattere il diffondersi del virus. Misure che prevedono l’istituzione di un centro di comando militare in Liberia, su richiesta del governo di Monrovia, e la creazione di un ponte aereo per velocizzare il trasferimento degli operatori sanitari e forniture mediche in Africa occidentale. Previste anche la costruzione di unità di trattamento aggiuntivi. Si provvederà anche a formare 500 nuovi operatori sanitari e a fornire almeno 50mila kit per evitare il contagio e destinati ad almeno 400mila famiglie. Finora sono migliaia le persone che in Africa occidentale ne sono rimaste infettate dal virus, almeno 20mila. Mentre sono 2.450 le persone che sono finora morte a causa dell’epidemia di Ebola. Una discesa in campo quindi che è dettata dalla consapevolezza che questo numero potrebbe rapidamente crescere fino a centinaia di migliaia se il focolaio non è fermato.  “Questa è un’epidemia che non è solo una minaccia per la sicurezza regionale, ma è una potenziale minaccia per la sicurezza globale…”, ha affermato Barack. In Africa occidentale gli Stati Uniti prevedono di schierare anche 3mila militari.

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends