LiberoReporter

Nigeria: terzo decesso collegato al virus Ebola

ebola-guinea-nigerian-eyeIn Nigeria sono saliti a tre i decessi a causa del virus Ebola.  Ad essere morto è un  uomo, un cittadino  liberiano di nome  Jatto Abdulqudir. Anche in questo terzo caso si tratta di un decesso collegabile a Patrick Sawyer. Quindi una morte conseguenza di un infezione contratta per contatti avuti con il primo caso di Ebola segnalato in Nigeria.  Sawyer era giunto in volo nel Paese africano dalla Liberia,  e poi, era  morto in un ospedale di Lagos il 25 luglio scorso. Abdulqudir era stato subito messo in quarantena dopo la morte di Sawyer. L’uomo era stato uno dei primi contatti con il nigeriano infettato dal virus Ebola. Abdulqudir aveva assistito Sawyer  e per questo era stato il primo ad essere stato infettato dal virus. Gli altri due decessi,  sempre collegabile a Patrick Sawyer, sono un’infermiera che lo ha assistito in ospedale  e il marito della stessa. Attualmente una seconda infermiera, collega di quella morta, è stata posta in quarantena. Finora sono solo 10 i casi di persone rimaste infette nel Paese africano da quando, lo scorso venerdì, è scattata l’emergenza  sanitaria nazionale. Questo ennesimo collegamento a Patrick Sawyer ha fortificato per le autorità nigeriane  la necessità di rintracciare tutti coloro che sono venuti a contatto con l’uomo. Il primo caso di Ebola è stato registrato lo scorso mese di febbraio in Guinea. Successivamente altri casi si sono verificati anche  in Liberia, Sierra Leone. e Nigeria. Finora l’epidemia da virus Ebola ha ucciso almeno mille persone.  Il virus  si diffonde attraverso fluidi o secrezioni come feci, urine, saliva e sperma di persone infette corpo mucoso ed è molto difficile da controllare e curare.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends