LiberoReporter

Afragola (NA) : il nuovo piano traffico tra caos ed incertezze

avviso_nuovo_piano_trafficoUna vera e propria ‘rivoluzione’ è il nuovo piano del traffico adottato nei giorni scorsi ad Afragola nel napoletano. L’iniziativa coinvolge almeno dieci vie in un’area cittadina vastissima in cui sono ubicati uffici pubblici, scuole e attività commerciali. Questa parte della città per l’ennesima volta si è vista, dalla sera alla mattina, stravolgere i suoi sensi di marcia con segnali stradali verticali di sensi unici e divieti di accesso. Una collocazione avvenuta a volte anche in maniera emblematica, nel senso che non si è capito del perché sia stato invertito il senso di marcia. Ad installare tale segnaletica, a partire dai primi giorni del mese di luglio, benchè il comune di Afragola abbia mezzi e uomini propri addetti alla segnaletica, una ditta privata del beneventano. La segnaletica è poi, diventata operativa lo scorso 29 luglio. Non è la prima volta che si mette mano alla viabilità in questa parte della città. ‘Esperimenti’, più che altro, che sono sempre miseramente falliti. Il codice della strada attribuisce agli Enti proprietari delle strade il compito di provvedere alla regolamentazione della circolazione con ordinanze motivate. Una prerogativa che è stata pienamente fatta propria dal Comune di Afragola anche in questo caso. Come nelle precedenti volte, anche stavolta gli automobilisti si sono ritrovati a dover ‘rincorrere’ la nuova segnaletica compiendo slalom per le strade cittadine. Osservando le dinamiche del nuovo piano traffico adottato si nota che si è voluto creare una sorta di senso rotatorio costringendo gli automobilisti a percorsi obbligati per raggiungere le altre aree cittadine. Un fatto questo che dimostra che il provvedimento adottato non fluidifica il traffico anzi, costringe gli automobilisti a compiere larghi giri aumentando in questo modo oltre il traffico anche l’inquinamento atmosferico. Questo nuovo assetto stradale, che riguarda una parte della città, per ora non ha creato polemiche e disagi. Questo, solo per il fatto che, forse per una sorta di ‘furbata’, è stato attuato in un periodo di ferie quando le città si svuotano e il traffico diminuisce. Però, di certo a Settembre, quando, dopo la pausa estiva, la vita in città riprenderà, si potrà saggiare quali conseguenze possa esso avere sulla viabilità cittadina. Cosa accadrà è difficile saperlo, ma per chi conosce i problemi cittadini è facile immaginarlo. Sarà una bella sorpresa per chi rientrerà dalle vacanze Comunque sia le prime problematiche si sono già manifestate. Questo nuovo piano traffico sembra sia stato attuato senza garantire un’adeguata vigilanza da parte della Polizia Locale. Praticamente dopo il varo del provvedimento sembra che i suoi attuatori si siano rimessi al buon senso degli automobilisti visto che per le strade coinvolte nel provvedimento non si registra la presenza, o perlomeno è limitata al passaggio sporadico di una pattuglia, di agenti della polizia locale. Quindi sembra che a vigilare e controllare sull’osservanza del provvedimento non ci sia nessuno. Forse nella consapevolezza di questo, numerosi automobilisti non rispettando i nuovi sensi di marcia, percorrono le vie in senso contrario e anche a forte velocità costituendo pericolo per gli altri automobilisti e pedoni. Le ore più a rischio sono le pomeridiane e le serali. In base a questo si potrebbe affermare anche che il provvedimento mette a rischio addirittura la sicurezza di tutti. Si è osservato infatti, che nelle ore di punta e serali, si sono create problematiche inerenti ad ‘imbottigliamenti’ causati da una sosta indisciplinata e purtroppo, da auto che marciano in senso contrario al senso di marcia consentito che intralciano di fatto, la immaginesenzatitolomarcia di chi rispetta la segnaletica. Quello delle auto che marciano contromano è il problema maggiore. Per ora il fenomeno è contenuto, ma si teme che al ritorno della piena attività in città si possano creare situazioni anche di pericolo. In genere ricorrere al varo di questo strumento ha lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini, utenti e non della strada, ed invece, in questo caso sembra che si sia sortito l’effetto contrario. Da un primo esame appare difficile capire quale sia stata l’idea di città in movimento che si è voluto dare ad Afragola con questo nuovo Piano Traffico. Nel contesto non si vedono innovazioni. Non si è puntato sul rafforzamento della mobilità pedonale, che rappresenta l’utenza della strada più debole. Non si è puntato su una sosta controllata, migliorata e potenziata, confermato solo il ‘balzello’ delle strisce blu. In pratica il provvedimento ha finito solo per ‘stravolgere’ la viabilità esistente. Inoltre, in vie come Dario Fiore, via D’Orso e via Tripoli non si è pensato nemmeno ad eliminare situazioni di pericolo e di illegalità come i divieti di sosta ignorati e i marciapiedi utilizzati dagli automobilisti come se fossero parcheggi a cielo aperto. Addirittura in alcuni tratti via Dario Fiore presenta i marciapiedi pericolosamente senza cordoli. Ancor peggio in molte delle strade, se non tutte, in cui sono stati cambiati i sensi di marcia la segnaletica preesistente non è stata girata adeguandola al nuovo senso di marcia. Un fatto questo che forse dimostra la lassezza con cui è stato adottato il provvedimento. Un Piano Traffico che inoltre, di certo non favorisce nemmeno i commercianti delle vie interessate dal provvedimento che vedono, con la sua adozione, il prospettarsi del diminuire del numero dei clienti perché dissuasi dal largo giro da fare.  Infine, questa nuova ‘rivoluzione’ del traffico cittadino sembra che non abbia seguito nessun iter di approvazione ne tantomeno una fase di consultazione preventiva, ma sia frutto di un’ordinanza dirigenziale, la n°55 del 24/07/2014. Un dato questo che evidenzia anche una stranezza. La segnaletica stradale, sebbene coperta, è stata installata prima che venisse adottata l’ordinanza istitutiva.

Ferdinando Pelliccia

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends