LiberoReporter

Viterbo: presentato progetto “Ztl, Zone Totalmente Libere”

zrl-inizativecentro-conferenza2Rivitalizzare il centro storico attraverso la sinergia di diverse realtà. E’ l’obiettivo del progetto “Ztl, Zone Totalmente Libere”, che raccoglie una serie di eventi in programma dal 26 aprile fino al 22 giugno, presentati questa mattina a Palazzo dei Priori dagli assessori Alvaro Ricci, Antonio Delli Iaconi, dal vice sindaco Luisa Ciambella, dalla presidente della Pro Loco di Viterbo, Irene Temperini e da Marco Trulli dell’Arci Viterbo. L’iniziativa vede la partecipazione dell’Associazione Amici dei Monumenti, dell’Arci Viterbo, dell’Arci Solidarietà Viterbo, dell’Aucs Viterbo, del Circolo Culturale Il Quadrante, della compagnia ManiNalto, dei Funamboli, della Tana degli Orchi, sotto la direzione della Pro loco di Viterbo. Soddisfazione è stata espressa dal vice sindaco Ciambella e dall’assessore Ricci per la varietà del programma. “La Pro Loco saprà riempire le piazze liberate dalle auto” – ha affermato Ricci. Delli Iaconi ha sottolineato come l’iniziativa corrisponda al suo modo di fare le cose con la collaborazione di associazioni, visto che è un modo rapido per metterle in pratica. “C’è bisogno di rapidità – ha ribadito – ed il nostro obiettivo è rivitalizzare il centro storico coinvolgendo in ciò le varie realtà locali, ognuna con le sue peculiarità”. Temperini ha esternato l’adesione della Pro Loco alla politica di chiusura del centro storico ed ha poi precisato: “Non è che noi andiamo a riempire le piazze, perché questo non è un circo, non si montano e smontano le tende. La nostra è un’azione di valorizzazione del centro storico”. La presidente della Pro Loco ha poi informato della riunione svoltasi ieri con i commercianti del centro da dove è emersa la volontà di realizzare un’azione continuativa di rivitalizzazione del quartiere medioevale durante tutto l’anno, di concerto con i residenti e gli stessi esercenti. L’aggregazione, infatti, è il carattere principale di questa iniziativa che coinvolgerà bambini, adulti ed anziani. E proprio per questi ultimi, come comunicato da Temperini, ci sarà la realizzazione di un festival degli anziani, da svolgere tra settembre ed ottobre. “L’evento che presentiamo oggi – ha concluso Temperini – comprende una serie di iniziative che spaziano dall’arte alla solidarietà ed allo spettacolo. Non è nostra ambizione attirare milioni di turisti, visto che parliamo di cifre non rilevanti, ma è nostro intento promuovere la cultura, che è crescita dell’individuo attraverso laboratori, incontri, attività che prevedono il coinvolgimento personale e culturale delle persone”. “Non eravamo più abituati a vedere le piazze vuote – ha aggiunto Trulli – Ci dobbiamo abituare a riviverle ed è nostra intenzione farlo attraverso queste iniziative che spaziano dal’arte, al disegno e lavoro collettivo”. Tra queste, Trulli ha evidenziato quella in programma il 27 aprile, in piazza del Gesù, alle ore 15, chiamata “Upi@otto”, gioco di gruppo che prevede la realizzazione di disegni, con gessetti colorati, dettati da qualcuno senza vederli. Altro evento dell’Arci il “Sit In”del 7 ed 8 giugno in piazza San Carluccio alle ore 15,</strong> con l’installazione di una seduta collettiva di Massimo De Giovanni, per riappropriarsi dello spazio, come luogo di socializzazione. Inoltre, De Giovanni condurrà un workshop di autocostruzione di sedute che ogni partecipante potrà realizzare sotto la guida dell’artista tutor, portando materiali da assemblare, come legno, ferro ed oggetti di riuso. Irene Temperini ha, quindi, illustrato brevemente tutte le altre iniziative in programma: il 26 aprile ci sarà l’inaugurazione dell’installazione di 15 Gonfalonistorici delle corporazioni delle arti e mestieri di Viterbo e la seduta di “Street Painting”al quartiere San Pellegrino per i bambini con inizio alle ore 15,30. Attraverso questa iniziativa verranno recuperate sedie dismesse che i bambini pittureranno. Si realizzerà anche un’asta di beneficenza ed il ricavato andrà a favore dei Clown di corsia. Il 3 maggio, in piazza Fontana Grande, alle ore 21,30 Antonello Ricci e Pietro Bendetti presenteranno “Da Tribuzi al bandito Giuliano: processi famosi al tribunale di Fontana Grande”</strong> con la fontana allestita con fiori e candele.
Il 10 maggio si prosegue con la mini fiera sul cane, “Quattro zampe..in centro” con mercatini con oggetti per cani e nel pomeriggio l’agility dog. Il 10-17 e 24 maggio sarà protagonista “L’orto in piazza”, dalle ore 8 alle 20 in piazza Fontana Grande</strong>, mentre l’11 maggio alle ore 15,30 nel quartiere San Pellegrino,in occasione della cerimonia per la celebrazione del SS. Salvatore si terranno giochi, incontri e momenti di aggregazione.
Il 17 maggio “Viterbo a ferro e fuoco” ripercorrerà gli assedi a Viterbo, dalla distruzione di Ferento alla II guerra mondiale,alle ore 20,30, in piazza della Rocca. Il 18 maggio ancora il gioco al centro dell’iniziativa con “Piazze in gioco”, a partire dalle ore 16, in piazza della Morte il 24 maggio presso la Ludoteca Arci Solidarietà Viterbo.>Il <strong>25 maggio è la volta della rappresentazione della “Serva padrona” in piazza San Pellegrino alle ore 17,</strong> mentre il 25 maggio , a Largo degli Almadiani, si terrà l’esposizione di oltre cento auto d’epoca, grazie al gemellaggio del “Car Club capitolino” di Roma e della “Fatica squadra corse” di Viterbo.
Il 31 maggio, alle ore 21,30, sarà la volta del<strong>l’itinerante poetico nel centro storico con “Allora ero giovane pure io” di e con Antonello Ricci e Pietro Benedetti.
Il 1 giugno,invece, dalle ore 15 si disputerà una mega caccia al tesoroper tutto il centro storico che coinvolgerà tutte le associazioni.
Il 13 giugno alle ore 21,30 si parlerà di “Cronache e statuti”, ovvero di come la città sia cambiata nel corso dei secoli, mentre il 14 giugno si disputeranno le Ludolimpiadi per famiglie dalle ore 16 fino al tramonto in piazza del Gesù.
Ultimi appuntamenti in programma quelli del 14 giugno con il concerto degli “Squali” alle ore 21,30 a piazza della Morte, il laboratorio performativo con la tecnica di Pollock alle ore 16 in piazza San Carluccio e la mostra del Commendator Ciorba sule arti e mestieri  nelle giornate del20-21 e 22 giugno.
Presente alla conferenza di oggi anche don Mario della chiesa del Gesù, che ha dichiarato la sua disponibilità a rendere il centro storico animato ed ha ricordato la mostra sul Crocifisso nell’arte con dieci pannelli presso la chiesa del Gesù.


Wanda Cherubini
loading...
1 COMMENT
  1. Pingback

    Viterbo: presentato progetto “Ztl, Zone Totalmente Libere” | TI-News

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends