LiberoReporter

Il boom dell’e-commerce Zalando

zalandoSi dice che in cinese la parola “crisi” significhi anche “opportunità”. E chi meglio dell’online store europeo Zalando (www.zalando.it) ha dimostrato come davvero i momenti di crisi possono essere utilizzati per creare nuove opportunità?

Da una parte c’era chi diceva che le potenzialità dell’e-commerce e della new economy in generale erano state sopravvalutate. Dall’altra c’è chi dice che in tempi di crisi l’obiettivo delle grandi aziende dovrebbe essere quello di ridurre al minimo i danni (in Italia la conosciamo bene questa idea di industria”).

Zalando ha sconfessato entrambe queste condizioni. Non solo ha dimostrato che l’e-commerce è uno strumento, ma anzi ci ha fatto capire che siamo solo all’inizio di un nuovo modo di fare sviluppo, andando a segnare grandi risultati in un settore come quello abbigliamento su cui pochi avrebbero scommesso.

Ed invece oggi su internet, alla pagina il noto marchio tedesco riesce a vendere abiti, borse, attrezzatura sportiva ed anche grandi marche.

Questa politica ha portato lo store tedesco a chiudere il primo semestre del 2013 con un bilancio di 809 milioni che quasi doppia quello del primo semestre del 2012 che era stato di 471 milioni.

Una crescita  che sicuramente è figlia del web ma anche di una scelta di multi “nazionalità”. Sì perché Zalando vende online non solo in Germania ed Italia (come sappiamo bene) ma anche in Austria, Olanda, Francia, Svizzera, Regno Unito, Svezia, Belgio, Spagna, Danimarca, Finlandia, Polonia e Norvegia.

Ma quale è stata la chiave del suo successo? L’aver portato nelle case di tutti gli italiani il meglio della moda e dell’abbigliamento mondiale, a prezzi accessibili ed a portata di click. Bastano infatti pochi colpi di mouse per comprare quello che ci piace e che ci verrà spedito direttamente a casa tramite corriere espresso. Più veloce e conveniente di così…

 

Ga. Bi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

articolo-sponsorizzato

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends