LiberoReporter

Kazakhstan: relazione Pansa su tavolo Alfano. Maroni: dubito ministro non sapesse




Alma-Shalabayeva


Roma, 16 lug. Si trova già sul tavolo del Ministro Angelino Alfano, la relazione del capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, sul caso di Alma Shalabayeva. Il documento che ricostruisce la vicenda della moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, espulsa dal nostro Paese a fine maggio,è stato consegnato al Viminale. Ora si attende di sapere dalla stesso ministro, cosa sia effettivamente successo in questa vicenda incredibile. Intanto l’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni dice la sua sul caso e dichiara “Non faccio valutazioni ma dico solo, da ex ministro dell`Interno, che cose del genere erano gestite dalla struttura con il coinvolgimento di tutti e quindi, ovviamente, anche del ministro. Mi pare quindi difficile che un’operazione così complessa, rapida e spettacolare, sia stata fatta senza che il governo fosse informato”. Insomma, a guardare come si sono svolti i fatti, pare  che il numero uno del Viminale non potesse non sapere.

Senatore Manconi chiede autorizzazione per missione in Kazakhstan 
Intendo chiedere al presidente del Senato l`autorizzazione a che una missione della nostra commissione possa recarsi in Kazakhstan per poter apprendere dalla viva voce della signora un`ulteriore ricostruzione della vicenda e per potersi sincerare di persona delle condizioni di salute e di libertà in cui le due persone si trovano”. A dichiararlo, alludendo a Alma Shalabayeva e la figlia, è stato il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione Diritti Umani, aprendo i lavori dell`audizione in commissione alla presenza dell`avvocato Riccardo Olivo.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends