LiberoReporter

Egitto: arresti tra i manifestanti, no italiani. Esercito: no comment fino scadenza ultimatum




L’ambasciata italiana in Egitto, ha comunicato che non vi sarebbero italiani tra gli arrestati durante le manifestazioni. Intanto questo pomeriggio alle 16,30 (ora locale) scade l’ultimatum dell’esercito egiziano al presidente in carica. Le forze armate fino a quell’ora non faranno alcun commento alle parole di Morsi che ha respinto l’intimazione dei militari.

 

In Egitto torna lo spettro di una guerra civileIl Cairo, 3 lug. L’Egitto si prepara ancora una volta a momenti di grandissima tensione e scontri, anche in virtù del fatto che il presidente egiziano, Mohamed Morsi, ha seccamente respinto l’ultimatum che le forze armate hanno emanato due giorni fa e la cui scadenza è fissato oggi alle ore 16,30. Lo Stato Maggiore delle Forze armate egiziane diramerà un comunicato subito dopo la scadenza dell`intimazione data alle forze politiche del paese per una soluzione della crisi in corso. Morsi dunque non si piega e va avanti alimentando così gli scontri all’interno del paese arabo. Scontri che si susseguono ad ogni manifestazione. Parecchie le persone arrestate. Non risultano però esserci italiani tra gli arrestati in Egitto. Lo riferiscono all`Adnkronos fonti dell`ambasciata italiana. “La situazione generale di sicurezza – si legge inoltre sul sito della sede diplomatica – rimane estremamente fluida. Si stanno verificando nuove manifestazioni di piazza (in alcuni casi seguite da incidenti purtroppo con morti e feriti) che dovrebbero continuare ad oltranza nei prossimi giorni, nel contesto delle proteste iniziate in occasione del primo anniversario dell`elezione del presidente Morsi”.
In Egitto torna dunque lo spettro di una guerra civile: la primavera lascia il posto ad una “torrida” estate di violenze e sangue.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends