LiberoReporter

Napoli: sequestro ex Italsider, tra indagati dirigenti ministero Ambiente

Napoli, 11 apr.  Nell`inchiesta della procura della repubblica di Napoli che ha portato questa mattina al sequestro dei siti degli ex complessi industriali Italsider ed Eternit di Bagnoli, sono coinvolti, oltre ai presidenti e direttori generali pro tempore della Bagnolifutura spa e del Ccta (laboratorio interno della Bagnolifutura), anche i rappresentanti pro tempore di tutti gli enti pubblici coinvolti a vario titolo nel procedimento di bonifica del sito di interesse, quali il direttore generale del ministero dell`Ambiente, i dirigenti Arpac, il dirigente della Provincia, il coordinatore del Dipartimento Ambiente del Comune di Napoli, i legali rappresentanti ed i tecnici delle ditte esecutrici dei lavori di bonifica, la direzione lavori.

Sequestro ex Italsider ed Eternit, disposta nuova bonifica
Con il provvedimento di sequestro dei siti degli ex complessi industriali Italsider ed Eternit di Bagnoli, e` stato disposto “un dettagliato piano di interventi finalizzato ad un`adeguata bonifica e messa in sicurezza dei siti sequestrati”. I provvedimenti sono stati emessi, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli-sezione reati contro la Pubblica Amministrazione e reati in materia ambientale, dal gip del tribunale di Napoli.

– (Adnkronos)

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends