LiberoReporter

Caso maro`: Monti informa cdm su scelta di farli tornare in India


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/14/d600620487/htdocs/www-news/wp-content/plugins/speakup-email-petitions/includes/class.petition.php on line 307



Mario MontiRoma, 27 mar. (Adnkronos) – Il presidente del Consiglio Mario Monti (atteso oggi pomeriggio alla Camera e al Senato per riferire sulla decisione di restituire all`India Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e sulle dimissioni del ministro Terzi) ha informato il Cdm sulla vicenda dei maro` italiani, soffermandosi in particolare sulle decisioni assunte dal Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica che si e` riunito il 20 e 21 marzo. Nell`occasione, si legge nel comunicato del Consiglio dei ministri, su invito di Monti, il vice ministro Steffan De Mistura ha riferito sulla sua recente missione in India.

 
VICENDA MARO’: FIRMA E INVIA LA PETIZIONE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO (VIA MAIL)

Vicenda Marò Battaglione San Marco - Costituzione Tribunale Internazionale

Al Presidente della Repubblica - Quirinale Roma (spedizione via mail)

Sono un cittadino italiano e Le sottopongo la richiesta in oggetto (VICENDA DEI MARO' DEL BATTAGLIONE SAN MARCO. RICHIESTA DI INTERVENTO STRAORDINARIO PER L' URGENTE COSTITUZIONE DI UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE),
perché profondamente preoccupato per la sorte di due Servitori dello Stato, comandati dal Governo a bordo di una nave battente bandiera nazionale, e delle rispettive famiglie. Ciò perché le Autorità di un grande Paese, l’India, fin dall’inizio hanno disatteso con sorprendente disinvoltura regole e consuetudini internazionali; pertanto, ho fondati dubbi in un giudizio sereno da parte di chi ha perfino proibito che Osservatori “terzi” potessero semplicemente assistere alla raccolta di prove giudicate, da Osservatori neutrali, di risibile attendibilità e, per di più, condotte in una direzione preconcetta rispetto ai fatti loro ascritti.
L’etica, soprattutto a livello statuale, impone che ognuno si assuma le proprie responsabilità, in rapporto all’incarico ricoperto. I Marò Girone e Latorre erano “comandati” a svolgere un compito nel rispetto di Regole precise e circoscritte alla sicurezza dell’equipaggio della nave in cui erano imbarcati. Perciò confido che anche coloro che li hanno comandati vorranno assumersi le loro, in ragione dei vari livelli rivestiti.
In qualità di Capo Supremo delle FFAA, mi rivolgo a Lei con una rispettosa ed accorata preghiera: faccia tutto ciò che è in Suo potere affinché questi Servitori dello Stato siano sottratti al giudizio di chi ha dato finora prova di faziosità e, quanto prima, siano sottoposti ad un giusto processo da parte di una Autorità “terza”, sollecitandone l’urgente costituzione nelle opportune sedi internazionali.

[signature]

Condividi con i tuoi amici e fai firmare:

   

Tagged with: , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends