LiberoReporter

Pirateria marittima somala: condanne per i somali responsabili tentato sequestro nave italiana Valdarno

Si è conclusa la vicenda  che vide, il 16 gennaio del 2011 al largo dell’Oman, protagonista la nave italiana Valdarno. Si è tenuto il processo agli undici somali ritenuti responsabili dell’assalto alla motonave italiana. Sono stati riconosciuti tutti colpevoli. Il gruppetto di somali è comparso davanti al Gup Giacomo Ebner il 4 dicembre scorso per rispondere delle accuse contestate loro dal pubblico ministero Francesco Scavo. Agli undici era contestato il reato di pirateria, tentato sequestro di persona con finalità di terrorismo e detenzione di armi da guerra. Gli imputati hanno tutto patteggiato una pena a 3 anni e 6 mesi di reclusione. Per loro avviate subito le procedure per il rimpatrio in modo da fargli scontare la condanna in Somalia. Per ora restano reclusi nelle carceri romane di Regina Coeli e Rebibbia.  La MT Valdarno, di proprietà della società armatrice italiana ‘Navigazione Montanari’, quel 16 gennaio dello scorso anno riuscì a sfuggire all’assalto pirata e alla cattura. La cattura dei pirati avvenne successivamente da parte di un’unità navale da guerra italiana la ‘Grecale’ allora impegnata nel contrasto alla pirateria al largo della Somalia. La nave intervenne in mare liberando tre pescatori yemeniti, a loro volta presi in ostaggio dagli stessi  predoni del mare somali. Di recente si era svolto anche il processo nei confronti dei pirati somali responsabili del sequestro della nave italiana Montecristo. Le condanne comminate per loro sono state a 19 anni di reclusione per il somalo riconosciuto come il capo della gang del mare e a 16 anni per altri sette pirati suoi complici. Il diritto internazionale marittimo prevede che ogni stato che fermi, tramite una propria nave da guerra, una nave pirata, possa arrestare i suoi occupanti e processarli presso i propri tribunali.

Ferdinando Pelliccia

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends