LiberoReporter

Calcio: Olanda sotto choc, baby giocatori alla sbarra per omicidio guardalinee




Amsterdam, 4 dic.  Non si arresta l`ondata di sdegno in tutta l`Olanda per la morte del guardalinee 41enne Richard Nieuwenhuizen vittima di una aggressione da parte di tre giovani giocatori del club Nieuw Sloten di Amsterdam dopo una partita di calcio. La decisione del club, che ha sospeso provvisoriamente ogni attività  e si e` ritirato dal torneo, e l`arresto dei tre ragazzi, in età compresa tra 15 e 16 anni, non spengono l`indignazione dell`opinione pubblica per quanto accaduto. L`attenzione dei media e` ora concentrata sulla follia che ha spinto tre teenager a uccidere l`assistente con calci e pugni. Secondo le ricostruzioni di alcuni testimoni ad accendere l`ira dei tre e` stato l`operato del guardalinee. Sotto la lente di ingrandimento anche i precedenti di violenze nel calcio giovanile olandese. Lo stesso Nieuw Sloten di recente ha avuto un richiamo ufficiale per comportamenti minacciosi nei confronti degli arbitri.

(Adnkronos/Dpa)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends