LiberoReporter

Champion’s League: formazioni Malaga-Milan, Allegri punta su Pato, Boateng escluso di lusso?

Allegri punta su Pato ed esclude Boateng, in vista anche della pessima prestazione dell’olimpico, il Ghanese sembra l’ombra del giocatore della passata stagione e Allegri ha bisogno di tutte le forze in questa serata stile Bivio per lui

Champion's League: formazioni Malaga-Milan, Allegri punta su Patto, Boateng escluso di lussoEnnesimo, forse ultimo test per Massimiliano Allegri, o forse la dirigenza continuerà a non far caso ai pessimi risultati dei rossoneri facendo finta che tutto vada bene e rinnoverà per l’ennesima volta la fiducia a un tecnico che forse non se la merita ormai più? Certo il livornese è stato privato di campioni che fanno realmente la differenza, ha perso parte del “senato” milanista per colpa dell’anagrafe ma da che mondo è mondo questo è il pallone, i giocatori si ritirano presto e nulla ci puoi fare, e i campioni quando sei in una realtà come quella italiana purtroppo vanno venduti ad un offerta irrinunciabile, sia se si chiamano Thiago Silva sia se si chiamano Ibrahimovic, e questa legge vale anche se ti chiami Milan. Se i signori Galliani, Braida e Berlusconi hanno la “colpa” di aver denudato un Milan che poteva realmente ambire a traguardi importanti, consegnando ad Allegri una squadra nuova, senza un identità, fatta di giocatori messi su un pò a casaccio, Allegri ha la colpa di non aver trovato una realtà in questa formazione, non è riuscito a creare una coesione fra i giocatori a sua disposizione. Analizzando le partite affrontate dai rossoneri si vede benissimo di quanto il Milan non sia squadra ma solo 11 giocatori buttati su un campo d’erba in cerca di buttare un pallone in una porta, c’è chi gioca per se stesso, chi cerca di aiutare la squadra e chi forse non ha le capacità tecniche di indossare quella maglietta. Ed è proprio qui nel non essere squadra che si vede la colpevolezza di un tecnico che ha ormai gettato la spugna, che ha rinunciato a lottare prima ancora che iniziasse il campionato, quando gli è stato comunicato che non avrebbe avuto a disposizione una squadra competitiva, ormai non ci sono stimoli, nemmeno la vergogna potrebbe motivarlo. Questa sera in Spagna i rossoneri devono cercare di non fare una figuraccia contro la prima della classe, il Malaga. Gli iberici sono ancora imbattuti mettendo a segno due risultati tondi contro Zenit e Anderlecht (3-0,3-0) guidando così il girone C a punteggio pieno, seguiti appunto dal Milan a 4 punti. Gara da primo posto dunque, che con un successo vedrebbe i rossoneri arrivare in vetta a uno dei gironi più equilibrati a livello di classifica di quest’anno, una sconfitta, invece, decreterebbe l’addio definitivo al comando. I rossoneri dovrebbero puntare quindi su Pato come unica punta nell’ormai solito 4-2-3-1, con El Shaarawy ed Emanuelson esterni. In mezzo dubbio fra Montolivo e Boateng, se l’azzurro vincerà il ballottaggio la linea mediana sarà composta da Nocerino e Ambrosini, altrimenti fuori l’ex Palermo. In porta ci sarà ancora Amelia, grandi esclusi Bojan e Pazzini.  Il Malaga risponde con Saviola in avanti supportato da Isco, Portillo e Joaquin. Dubbi solo in difesa per il ruolo di terzino sinistro con Welington che potrebbe slittare al centro lasciando spazio all’ex laziale Eliseu sulla fascia. Queste le probabili formazioni:

Malaga (4-2-3-1): Willy; Gamez, Demichelis, Weligton, Eliseu; Camacho, Recio; Joaquin, Isco, Portillo; Saviola. All.: Pellegrini.

Milan (4-2-3-1): Amelia; Bonera, Mexes, Yepes, De Sciglio; Montolivo, Ambrosini; Emanuelson,  Boateng, El Shaarawy; Pato. All.: Allegri.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends