LiberoReporter

Calciomercato/ Inter, Lucas ecco come stanno le cose e le alternative

Ieri mattina il quotidiano di Rio de Janeiro “Globoesporte” titolava “Per Lucas al Paris Saint-Germain manca solo la firma”. Qualche ora dopo il suo procuratore, Wagner Ribeiro, da Londra, dove si trova per assistere alle Olimpiadi di calcio, intervistato da “Terra”, altro giornale brasiliano, smentiva il trasferimento del paulista al Psg, definendo questo susseguirsi incontrollato di notizie sul suo assistito: «strategie di mercato che i club interessati mettono in atto per depistare la concorrenza e accaparrarsi il giocatore del San Paolo».

L’Inter sembrava ormai fuori dalla volata per giungere al giovane attaccante della nazionale brasiliana, ma c’era nell’aria la percezione che fossero notizie tendenziose. Infatti, sembrava strano che, secondo “Globoesporte”, “Les Rouge et Bleu” di Francia avrebbero acquistato la nuova stella del calcio brasiliano per 45 milioni di euro al solo scopo di bloccare il suo trasferimento ad altri club. Lucas, in realtà, non potrebbe calcare subito l’erba del Parco dei Principi, giacché il club parigino non ha più posti liberi di extracomunitari, e il calciatore verdeoro giocherebbe nella “Ligue 1” francese solo a Gennaio, quando il club guidato da Carlo Ancelotti si sarà liberato di un extracomunitario.

La società di Massimo Moratti tiene comunque in caldo il piano di riserva che vede in pole position l’argentino del Catania Papu Gomez, subito dopo Gaston Ramirez del Bologna e poi lo scambio Pazzini-Quagliarella. Sarebbero, però, tutte delle seconde scelte, perché il regalo che il Presidente Massimo Moratti vorrebbe fare ad Andrea Stramaccioni è il ventenne paulista Lucas Rodrigues Moura da Silva, anche se ogni giorno che passa questa appare una strada sempre meno percorribile.

Lo spavento, per adesso, è passato ma il pericolo è sempre in agguato: è risaputo, invero, che i club che mirano a Lucas, sia il Paris Saint-Germain che il Manchester United, hanno una disponibilità economica di livello superiore rispetto al club nerazzurro.

Il Papu Gomez, scalpita per calcare l’erba della Pinetina e l’ha già dichiarato pubblicamente alla stampa etnea, cosciente che, in passato, i rapporti dei tifosi catanesi con chi ha fatto proclami reboanti di lasciare la Sicilia e poi, invece, è rimasto alla falde dell’Etna, non sono mai stati dei più idilliaci. Questo è un chiaro messaggio d’amore che l’argentino manda alla società meneghina, il mese d’agosto ci dirà se l’Inter sarà riconoscente al gesto del rossazzurro. I dirigenti interisti meditano anche di cambiare strategia di mercato, e invece di puntare su un centrocampista offensivo, veloce e bravo ad attaccare gli spazi come Lucas o Gomez, per intenderci, potrebbero optare su un centravanti capace di adattarsi a fare la seconda punta. Osvaldo, Denis, Pinilla o Hernandez, sono i nomi più gettonanti. L’intrigo dell’attaccante non sembra si dipanerà presto,in Corso Vittorio Emanuele II, a meno d’improvvisi colpi di scena, andrà ancora per le lunghe, e Marco Branca e Pietro Ausilio pensano a puntellare anche gli altri reparti. In difesa si cerca un centrale: Andreolli tra i papabili; se Maicon va a Madrid, alla corte di José Mourinho, servirebbe un terzino, il serbo Aleksandar Kolarov è quello più quotato; a centrocampo si cerca un play maker, oltre al Paulinho si fa il nome del connazionale Fernando del Porto.

Salvatore Grasso

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends