LiberoReporter

Raisi (FLI): in proposta decreto sanita’ decisioni punitive per cittadini e imprese

«Da quel che traspare dalla stampa, con il nuovo decreto che si accinge a proporre il Ministero della Sanità ancora una volta si vorrebbero prendere decisioni assurde, punitive per la libertà di cittadini e per le nostre imprese.

Tassare infatti ulteriormente, con la scusa di imporre una presunta politica salutista, sigarette e alcolici, produce solo effetti negativi per la nostra – spiega Enzo Raisi –  economia e spingerà il ceto meno abbiente a consumare alcolici di peggior qualità producendo peraltro un effetto contrario a quello desiderato, e punirà ulteriormente un settore importante produttivo del nostro paese come quello della produzione di bevande alcoliche e gasate.

Una scelta – continua l’Onorevole –  in piena continuità con i precedenti governi politici e in sintonia con il pensiero dominante della burocrazia che governa realmente il Ministero della Sanità, che invece di tagliare i costi del carrozzone della sanità italiana rendendolo più efficiente e meno costoso, come sempre preferisce optare per queste politiche dirigistiche, proibizionistiche e deleterie per la nostra economia.

Può un burocrate – conclude Raisi – del Ministero decidere cosa sia un piacere e cosa sia un vizio? Da liberali diciamo no a questo provvedimento, inutile e dannoso, che peraltro ci costerà caro in termini di entrate fiscali visto che lo Stato lucra abbondantemente sul consumo di tabacco e di alcool, sarà poi invasivo per la vita privata del cittadino e colpirà la nostra industria. Da un governo tecnico ci attendiamo un salto di qualità, non politiche in continuità con il passato.

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends