LiberoReporter

Marina Militare localizza gommone alla deriva carico di migranti

Questo pomeriggio, 20 agosto,  il pattugliatore d’altura Spica della Marina Militare ha localizzato un gommone alla deriva con circa 80 migranti.

L’unità, impegnata in attività di presenza e sorveglianza nell’area del Mediterraneo centro-meridionale,  a seguito di segnalazione ricevuta dal Maritime  Rescue Coordianation Centre (MRCC) di Roma, ha condotto una ricerca di superficie ed aerea nell’area di probabile presenza del gommone in difficoltà per il numero eccessivo di migranti a bordo. L’elicottero di bordo, un AB212, ha localizzato il natante nell’area di ricerca e soccorso maltese, a circa 70 miglia a sud ovest dell’Isola di Malta. L’unità navale si è prontamente avvicinata per verificare la situazione in atto e le condizioni a bordo, pronta a supportare eventuali naufraghi in difficoltà. L’MRCC Roma ha informato la controparte maltese, che ha inviato sul luogo la motovedetta P51 che, una volta giunta in area, si è coordinata con Nave Spica. Acquisite le informazioni necessarie (posizione, rotta e velocità, situazione a bordo) ha quindi provveduto a recuperare i migranti. Durante le delicate operazioni di affiancamento e trasbordo effettuate dalla motovedetta P51, Nave Spica è sempre rimasta pronta a fornire qualsiasi forma di supporto, con i propri team marinaresco e sanitario e con l’elicottero imbarcato. Tutto si è svolto senza problemi a conferma della efficacia delle esercitazioni congiunte svolte regolarmente con le Forze Armate maltesi.

L’attività di sorveglianza marittima, svolta prioritariamente con le corvette ed i pattugliatori della base navale di Augusta appartenenti al Comando per le Forze di Pattugliamento, è una delle attività di base della Marina Militare. Particolare importanza è rivestita dal controllo dei flussi migratori, effettuato in forma concorsuale con altre Amministrazioni dello Stato ed i Paesi partner per la sorveglianza dei confini nazionali ed europei e per la salvaguardia della vita umana in mare.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends