LiberoReporter

Vendevano posti in banca ma non arrivava assunzione, “tutta colpa di Monti”




Roma, 17 lug. Si facevano pagare dai 1.500 ai 4mila euro, sottoponendo i candidati a ben cinque prove e promettendogli un posto in Bnl. Il lavoro in banca pero’ non arrivava mai. Cosi’ quando i giovani truffati telefonavano per avere notizie sulla loro assunzione veniva loro risposto: ”C’e’ crisi, e’ colpa di Monti”. E’ una truffa milionaria, messa a segno all’insaputa della banca, quella di cui sono state vittime circa mille giovani in cerca di lavoro.

(Adnkronos)

Tagged with: , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends