LiberoReporter

Ferrero: caffè e cacao certificati e uova da galline a terra entro il 2020




Roma, 6 lug. Energia piu’ pulita, materie prime certificate, attenzione all’ambiente e ai dipendenti grazie alle politiche di welfare. Nel futuro della Ferrero c’e’ tutto questo, come promette la terza edizione del Rapporto sulla responsabilita’ sociale d’impresa “Condividere valori per creare valore”. Che riporta si’ gli immancabili obiettivi al 2020, ma anche alcuni a piu’ breve termine: entro il 2013 il 30% di energia sara’ prodotta da fonti rinnovabili, entro il 2014 il 100% della carta e del cartone vergine utilizzati verranno da filiera sostenibile certificata e il 100% delle uova da galline allevate a terra, entro il 2015 il 100% di olio di palma e caffe’ saranno certificati come sostenibili. E per quanto riguarda i diritti umani, entro il 2013 il Rapporto prevede la piena condivisione del Codice di Condotta Commerciale lungo la catena del valore. Tra gli obiettivi al 2020 c’e’ la riduzione del 40% delle emissioni di Co2 da attivita’ produttive e del 30% di quelle di gas effetto serra da attivita’ di trasporto e stoccaggio; la riduzione del 20% del consumo idrico; l’utilizzo negli imballaggi di materiali derivanti da risorse rinnovabili e di cacao al 100% certificato come sostenibile, senza dimenticare l’implementazione del piano sulla tracciabilita’ per il 100% delle nocciole, ingrediente principe dei prodotti Ferrero. “La Ferrero e’ una realta’ che conta 18 stabilimenti produttivi, 41 sedi, 22.000 dipendenti e 7,2 miliardi di euro di fatturato di quest’anno, il 9,1% in piu’ rispetto l’anno passato. Cresciamo, dunque, ma cresciamo nel rispetto dell’ambiente: abbiamo infatti ridotto del 14% le emissioni di Co2 e del 7% i consumi di energia primaria”, dice l’ambasciatore Francesco Paolo Fulci, presidente della Ferrero Spa, presentando il Rapporto, e ricordando che “la Ferrero ha la responsabilita’ sociale nel suo dna e la pratica da sempre, da molto prima che il termine ‘responsabilita’ sociale’ venisse coniato”.

(Adnkronos)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends