LiberoReporter

Euro 2012: Spagna e Portogallo si va ai rigori




Inutili ai fini del risultato i tempi supplementari. Più propositiva la Spagna vede le proprie conclusioni infrangersi su un ottimo Patricio. Inevitabili i tiri dal dischetto.

 

Una fase di gioco della semifinale di Euro 2012, tra Spagna e Portogallo

– I° TEMPO EXTRA: Al termine del primo tempo supplementare permane ancora il risultato di parità. Nei primi quindici minuti dell’extra-time più incisiva la Spagna, al cospetto di un Portogallo un po’ sulle gambe. Al 95’ Iniesta viene murato dalla retroguardia lusitana, poi Navas al 102’ conclude male da posizione favorevole. L’azione, però, prosegue spostandosi sulla fascia mancina: cross di Alba per Iniesta e conclusione a botta sicura, ma Patricio, strepitoso, salva il risultato. Nel recupero Ramos, su punizione, prova la botta da fuori mandando alto di poco.

 

– II° TEMPO EXTRA: Il secondo tempo supplementare si apre con l’ingresso di Custodio per Veloso, ormai stremato, tra le fila portoghesi. Al 110’ Navas ci riprova, stavolta centrando il bersaglio ma Patricio, con l’aiuto di Pepe, è bravo ancora una volta ad arginare le furie rosse. La Spagna ormai è padrona del campo, Bento tira un’occhiata al cronometro e lancia nella mischia Varela per Meireles, ma i minuti che separano i supplementari dai tiri dal dischetto sembrano non passare mai per il tecnico portoghese. Al 113’ la Spagna ci prova ancora, il servizio di Fabregas per Pedro è invitante ma la punta del Barça ci pensa un po’ troppo e si fa recuperare dalla retroguardia lusitana. Alla lista di otto ammoniti, si aggiunge anche Alonso. La prima finalista uscirà, dunque, dalla lotteria dei rigori.

Simone Toninato

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends