LiberoReporter

Il ridicolo accanimento su Sonia Topazio e invece l’INPS se la passa liscia

La flagellante  polemica sul Capo Ufficio stampa dell’INGV, Sonia Topazio, è quanto meno ridicola.  Il suo curriculum annovera alcuni film erotici e soft porno, dopo aver conseguito la laurea è entrata all’INGV e ora ricopre il ruolo di capo ufficio stampa dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). E’ lì da dieci anni e il suo lavoro lo svolge egregiamente. All’Istituto ci sarebbe arrivata grazie alla ‘raccomandazione’ di un politico… Che scandalo e che novità!  Sfido chiunque faccia parte della pubblica amministrazione a non aver avuto una segnalazione per ottenere il posto. Siete mai entrati nell’ufficio di un politico? C’è gente che aspetta ore e minimo esiste una segretaria che smista tutte le richieste.

Poi c’è chi la raccomandazione la chiede in privato in ben altra atmosfera, andando poi a ricoprire ruoli pubblici di primaria importanza, persino in parlamento, come già l’intero mondo  è a conoscenza. Chi ha sollevato questo meschino polverone ha certo altre finalità visto l’accanimento che vige ormai da giorni da parte degli integerrimi colleghi scandalizzati e ipocriti. Sarebbe davvero il caso di occuparsi di ognuno di loro, e magari tirar fuori quegli aneddoti accaduti in ben noti salotti romani, frequentati dai politici e soprattutto dalle mogli dei politici,  che li hanno portati alla gloria.

Meritocrazia? Concorsi? Ma facciamoci 4 risate… Isteriche!

Il problema non è Sonia Topazio, il dramma è che in Italia vige questo sistema da secoli e tutti, sottolineo tutti, sono stati raccomandati per entrare nella pubblica amministrazione e ancor peggio, per ricoprire particolari ruoli.
Ed è stato proprio LiberoReporter a occuparsi per più di 18 mesi dell’incresciosa situazione che vige all’Inps. Un’inchiesta completa di prove scottanti, compresi stralci di Consigli d’amministrazione dell’istituto,  pubblicata sulla rivista LR che veniva inviata regolarmente alla Procura di Roma per conoscenza, ma  non per niente è chiamata “il porto delle nebbie”, riguardo un concorso per 15 posti di dirigente.

Ecco i link dell’inchiesta, leggete e scandalizzatevi davvero:

“Un assordante silenzio di complicità”  Editoriale_inps_silenzio_assordante_complicita_ott08  ; “INPS: quando l’applicazione delle norme diventa un optional”  INPS_aplicazione_norme_optional_lug08 ;  “INPS:concorso a 15 dirigenti ovvero la fiera dell’impunità “Inps_concorso_la_fiera_dell_inpunit_set08; “INPS: cambia il maestro ma la musica rimane sempre la stessa”  INPS_dicembre2008;  “Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-00191” Legislatura_16_Atto_di_SindacatoIspettivo_n__3-00191;

Il vero scandalo è che nessuno ha interesse a scardinare il sistema, ci sguazzano tutti, politici, amministratori, personalità di spicco e lavoratori squattrinati,  e ci stanno benissimo, salvo chi la raccomandazione non è riuscito ad averla e per questo è incazzato nero. Altra cosa è scandalizzarsi per i film della Topazio, altra cosa ridicola e ipocrita, mi verrebbe da dire «w la libertà»,  e la bellezza di questa donna che scatena un mare di invidia.  Oppure si va a caccia del politico da “far fuori”? In Italia non accade mai nulla per un senso di giustizia, quando si sollevano i polveroni, come accade negli ambienti mafiosi anche se magari vengono utilizzati altre tecniche, l’interesse verte nel distruggere qualcuno.

Daniela Russo

3 COMMENTS
  1. Antonello Mancino

    Mi scandalizzo eccome leggere queste cose in Italia chiunque occupa un posto di rilievo non certo è arrivato/a con le sue gambe…quindi gli attacchi verso Sonia,è frutto solo di gente malvagia che mira ad ottenere con le dicerie quello che non ha saputo guadagnarsi con la propria intelligenza lavorativa

  2. Federico Ungaro

    io lavoro nella p.a. e non ho avuto nessuna raccomandazione, ho semplicemente partecipato a un concorso…mi dispiace daniela ma prima di dare dei raccomandati a tutti quelli che lavorano nella p.a. forse faresti meglio a informarti

    1. Elisabetta Marussi

      andiamo fieri dei nostri sacrifici e fatiche per entrare nella P.A…gli altri che pensino quello che vogliono!..

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends