LiberoReporter

Le intemperie e l’ abbandono del Vittoriano

Una recentissima visita alle sale del Vittoriano, non da turista ma da affezionato di ‘’cose e storia’’ militare, ha messo a nudo  la trascuratezza ed il degrado, ma anche l’oblio per quei cimeli preziosi lì conservati –si fa per dire- che rappresentano un pezzo della nostra Storia. Soprattutto nell’area riservata alla memoria della Marina Militare, dal MAS del Comandante Rizzo la cui  gloriosa azione  -fatta nel 1918- viene ricordata quale riferimento eroico e commemorata quale Festa della Marina, il 10 Giugno; ma più specificamente nella zona dei cimeli, degli stendardi e delle bandiere di combattimento delle Unità navali, che sono stati esposti nel tempo ad intemperie (piove dal soffitto) nella reale indifferenza generale. ‘’Odora di gesta e di eroi’’,ma condannati all’oblio dalla pochezza  quotidiana; eppure lì si respira e si rivive un’atmosfera pervasiva fatta di attori eroici, di equipaggi che hanno scritto, col sangue e per la Patria, le più belle pagine della Storia navale del Mediterraneo. Aleggia da un lato lo ‘’Spirito del Serchio’’ degli incursori, dall’altro quello degli equipaggi , delle bandiere di guerra issate per onorare un Giuramento irrinunciabile di fede e di obbedienza alle Istituzioni, al servizio della Nazione. Ora l’odore delle gesta si confonde con quello meno nobile della muffa, del disordine. Non so di chi sia la competenza, se dei Beni culturali, della Difesa, del Comune, ma con un po’ di coordinamento fra i diversi Enti –se del caso- è possibile mettere mano a questi inconvenienti, riparare il tetto, restaurare e riordinare ciò che è necessario, evitando che il materialismo e le intemperie finiscano per avere la meglio sullo ‘’Spirito’’? La tutela della Memoria nella casa del Milite Ignoto dovrebbe essere prioritaria: ‘’chi non conosce e custodisce la propria Storia, è destinato a non avere Storia’’,…ma speriamo  non sia troppo tardi!

Giuseppe Lertora

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends