LiberoReporter

Forte scossa di terremoto in Emilia: 5,9 gradi Richter. Crolli nel ferrarese e modenese




Una forte scossa di terremoto ha colpito l’Italia del nord questa notte alle ore 4,03. La scossa, di magnitudo 5,9 gradi della scala Richter, è stata localizzata in Emilia Romagna, nella zona di Finale Emiliao in provincia di Modena. Il movimento tellurico è stato avvertito in tutto il nord Italia, dalla Lombardia, al Veneto, in Friuli Venezia Giulia e al centro-nord, in Liguria e nelle Marche.  La scossa è durata all’incirca una trentina di secondi ed è stata registrata a 6,3 km di profondità. Per questo motivo è stata avvertita anche molto lontano dal luogo dell’Epicentro. Si parla di crolli e di persone coinvolte nei crolli. Anche nel ferrarese, sarebbe caduto un campanile. Danni a una chiesa di Finale Emilia. Crolli a Bondeno in alcune fabbriche e potrebbero essere coinvolti degli operai turnisti che stavano lavorando mentre è arrivata la forte scossa. A Ferrara sarebbero cadute delle statue in una via del centro, danneggiando delle automobili vicine. Si parla di crolli anche a Cento (FE). Tutte le notizie ovviamente sono frammentarie. Il sisma è stato avvertito distintamente anche in Veneto ed ha provocato grande panico tra le persone, che si sono riversate in strada. Altra scossa è stata avvertita alle ore 5,02, di 5,1 gradi della Scala Richter.

ULTIMAORA (5,50): Si sta evacuando l’ospedale di Finale, precauzione per evitare eventuali crolli.

Altra scossa di assestamento alle 5,32, (3,3 gradi scala Richter

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends