LiberoReporter

Mafia: Cicala (ANCI), cittadini pagano costi della illegalità

(AGENPARL) – Roma, 09 mag- ‘’La criminalita’ organizzata e la corruzione rappresentano una minaccia reale per il nostro Paese, con ricadute importanti dal punto di vista politico, economico e sociale che, oltre a colpire la pubblica amministrazione, continuano a strozzare le possibilita’ di crescita del nostro Paese’’. Cosi Giuseppe Cicala, Delegato ANCI alla legalita’ nel corso del suo intervento alla manifestazione ‘I 100 passi dei Sindaci’ in corso di svolgimento a Cinisi.

Intervenuto in rappresentanza dei Comuni italiani Cicala ha infatti voluto evidenziare i reali costi dell’illegalita’ per il nostro Paese: ‘’La pressione delle organizzazioni di stampo mafioso – ha dichiarato – continua a frenare lo sviluppo di vaste aree, in particolare in alcune Regioni del Mezzogiorno, dove la presenza della criminalita’ organizzata sottrae fino al 15 % del PIL pro capite’’.

Il Delegato ANCI ha poi toccato anche il tema della corruzione che, secondo gli ultimi dati della Corte dei Conti ‘’costa circa 60 miliardi di euro l’anno, ovvero 1000 euro pro capite che gravano come tassa annuale su ogni cittadino italiano. A tale costo si aggiungono poi quelli, ancora meno facili da quantificare, di tipo indiretto: ad esempio, ritardi nella definizione delle pratiche amministrative o, per citare alcuni settori maggiormente esposti, inadeguatezza o inutilita’ di opere pubbliche, insufficiente controllo sull’attivita’ di trasformazione del territorio’’.

‘’Lo scenario descritto – ha aggiunto – mostra come i costi dell’illegalita’, diretti ed indiretti, siano pagati in primo luogo dai cittadini, dalle imprese e dalle comunita’ locali direttamente coinvolte dalla presenza  criminale di matrice mafiosa. Gli episodi di corruzione e dissipazione delle risorse pubbliche persistono e, a causa di condotte individuali riprovevoli, mettono a dura prova l’affidabilita’ e la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni’’.

‘’Anche per queste ragioni, lo scorso 25 aprile, il Presidente dell’ANCI, Graziano Delrio, ha promosso una giornata non solo di commemorazione ma anche di ‘resistenza contro le mafie’, affinche’ – ha concluso Cicala – sempre piu’ persone, soprattutto tra le giovani generazioni, diventino partigiani della legalita’’’.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends