LiberoReporter

Liguria: Vesco, firmato accordo cassa integrazione lavoratori OCV

(AGENPARL) – Genova, 23 apr – “Siglato accordo con Ministero del lavoro per la concessione della cassa integrazione alla OCV di Vado Ligure, azienda specializzata nella produzione di filo di vetro per materiali vari. Lo ha comunicato l’assessore regionale al lavoro e ai trasporti Enrico Vesco dopo l’incontro di questa mattina presso il Ministro dello sviluppo economico a cui hanno preso parte, oltre all’azienda, la Regione Liguria, gli Enti locali e le organizzazioni sindacali. La cassa integrazione prenderà il via il prossimo 1 giugno per 24 mesi e coinvolgerà tutti i 127 lavoratori dello stabilimento. “L’applicazione del piano di cassa integrazione straordinaria avrà luogo con sospensione a zero ore e senza rotazione – ha spiegato l’assessore Vesco – durante tutto il periodo di cassa tutte le parti si impegnano a promuovere azioni utili a risolvere il problema occupazionale. In particolare per la gestione degli esuberi la OCV si è impegnata a proporre ai lavoratori una serie di opportunità: dalle offerte di trasferimento presso lo stabilimento di Besana Brianza per 15 lavoratori, al reimpiego presso gli stabilimenti francesi del Gruppo Owens Corning per 25 lavoratori, fino a esodi incentivati e ricorso alla mobilità per favorire la ricollocazione individuale”. In base all’accordo gli Enti si occuperanno dell’inserimento dei lavoratori OCV nella programmazione degli interventi di formazione e di ulteriori iniziative per la ricollocazione del personale espulso dal ciclo produttivo. “Con questo accordo – ha aggiunto Vesco – il Ministero ha voluto riconoscere il lavoro fatto fino ad oggi dalla Regione e dagli altri Enti coinvolti, promuovendo un intervento che vuole favorire un vero e proprio rilancio economico e occupazionale per il territorio”. “Alla base dell’accordo – ha concluso l’assessore – vi è inoltre il reimpiego, nei primi 12 mesi, di almeno il 30% del personale in esubero. Requisito fondamentale per accedere al secondo anno di cassa integrazione”. Così in una nota della regione Liguria.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends