LiberoReporter

Il riciclo dell’alluminio e il guinness di Brescia

E’ un vero e proprio progetto da guinness dei primati quello che vede la riproduzione in scala 1/3 dei monumenti simbolo di Brescia alto 15 mt. Un’iniziativa promossa dalle sezioni AIDO del territorio e dalla Onlus “Gruppo Sportivo Vita per la Vita” di Coccaglio (BS), famosa per aver riprodotto in passato numerosi monumenti italiani con le lattine per bevande usate (ad esempio: Il Colosseo , L’Arena di Verona e la Basilica di San Pietro).

Il progetto è stato realizzato per raccogliere fondi che serviranno per l’autofinanziamento delle onlus coinvolte e per promuovere, presso i cittadini, i temi della raccolta differenziata degli imballaggi e dello sviluppo sostenibile, con il sostegno di CiAl – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo dell’Alluminio, e della Aprica SpA (Gruppo A2A), società che a Brescia si occupa della gestione dei rifiuti urbani. Una dimostrazione di quanto sia radicato sul territorio il rapporto fra il volontariato e la salvaguardia dell’ambiente.

Ed è proprio il riciclo dell’Alluminio a caratterizzare maggiormente la provincia bresciana, non solo per gli ottimi risultati di raccolta differenziata raggiunti ma anche perché in questo territorio si concentra, storicamente, un radicato polo industriale con diverse importanti fonderie per il riciclo di questo prezioso materiale le quali, insieme ad altre fonderie del nord ovest, hanno contribuito alla realizzazione dei monumenti: Radiatori 2000 SpA; Raffmetal SpA; Vedani Carlo Metalli SpA; Raffineria Metalli Cusiana SpA; Raffineria Metalli

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends