LiberoReporter

Roma – Malato immaginario mette a soqquadro il pronto soccorso: in manette un 55enne

Era entrato al pronto soccorso del Policlinico Tor Vergata chiedendo di essere visitato a causa di un asserito malore patito qualche minuto prima. L’attesa del suo turno, evidentemente, lo ha sfiancato ed ha iniziato ad agitarsi e a inveire contro il personale sanitario e i dipendenti del Policlinico. Il protagonista della vicenda è un 56enne originario della provincia di Potenza, ma da tempo residente a Roma, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo, al quale i sanitari hanno riscontrato la totale assenza di patologie, non si è accontentato della visita preliminare ed è andato su tutte le furie, mettendo scompiglio all’interno del pronto soccorso.I medici, vista la situazione, si sono dovuti rivolgere ai Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata i quali, appena giunti al Policlinico, sono stati bersagliati da una gragnola di calci e pugni scagliati dal 56enne. Riportata la calma, i militari hanno arrestato il “paziente” con le accuse di violenza, resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale. Trattenuto in caserma, l’uomo verrà giudicato con rito direttissimo.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends