LiberoReporter

Pallavolo: è morto Vigor Bovolenta

Il mondo del Volley e quello dello sport tutto, è in lutto per la morte di Vigor Bovolenta.

Il centrale ed ex azzurro di pallavolo aveva 37 anni ed è morto giocando, stroncato da un malore, forse un attacco di cuore, accusato nel corso di una partita di B2 che si stava disputando a Macerata tra la Volley Forlì- e la Lube Macerata .

Vigor è morto come è vissuto: su un campo di volley. Prima di essere un grande atleta era un grande uomo. È morto tra le lacrime dei compagni di squadra, dell’ allenatore Stefano Mascetti e dei giocatori e dirigenti del Lube Macerata. Nel 2011, dopo aver disputato 553 partite in serie A1, in 21 anni di carriera, aveva lasciato per andare a giocare in B2. Dopo aver militato in squadre come il Ravenna, Ferrara, Roma, Palermo, Modena, Piacenza, Perugia, Forlì alla fine aveva deciso di restare con la sua Forlì per aiutare a ricostruire la squadra.

In una lettera aperta al mondo del Volley aveva scritto: ”Nel momento in cui ho scelto Forlì, sapevo che non sarebbe stato semplice; la società, mostrando serietà, ha deciso, nonostante il difficile momento economico generale, di proseguire l’attività e ripartire dai giovani attraverso una più modesta B2. Ho deciso comunque di rimanere qui, lavorando alla ricostruzione di questa squadra, convinto in questo anche dalla volontà di rimanere vicino alla mia famiglia, che mi ha fino ad ora sempre seguito nelle varie città in cui ho giocato….”.

Vigor aveva al suo attivo due scudetti, due coppe campioni, altre coppe europee, un Mondiale per Club, un argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996, un Europeo e quattro World League.

ADDIO BOVO!

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends