LiberoReporter

Tanto rumore per l’art 18… ma i marittimi chi li tutela?

Mentre la “riforma del lavoro” ruota stranamente attorno all’art 18, nessuno si occupa di una vera catastrofe che si sta consumando a danno dei lavoratori del mare. Eppure la flotta mercantile italiana, secondo il World Factbook della CIA, si classificherebbe all’8°posto mondiale per numero di navi e il Looyd’s Register of Shipping classifica la flotta mercantile battente bandiera italiana al 12º posto per tonnellaggio sopra le 100 gt (gross tonnes) e al 13º posto per Paese proprietari; secondo Confitarma (Associazione di categoria degli armatori), l’Italia si classificherebbe al 13°posto mondiale per navi con un tonnellaggio di portata lorda pari o superiore alle 1000 tpl. Insomma, al di là dei dati, il nostro Paese, bagnato per ¾ dal mare, vanta una tradizione marinara importante che ha scritto la storia dell’Italia, e ora rischia di morire schiacciata da ciò che molti chiamano “globalizzazione” ma sarebbe meglio definire il fenomeno in altro modo, diciamo che basterebbe un termine solo un po’ più realistico….

[segue sul settimanale LiberoReporter WEEK]

Tagged with: , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends