LiberoReporter

Sindaco Casalgrande. Egitto: liberi i due tecnici emiliani




Casalgrande, 09 mar – “Esprimo a nome della comunità casalgrandese e delle famiglie, le felicitazioni per la liberazione dei nostri cittadini, coinvolti nella brutta avventura in Egitto, bloccati all’interno della ceramica Cleopatra e liberati nella serata di ieri, giovedì 8 marzo”. Lo dichiara in una nota Andrea Rossi, Sindaco di Casalgrande, in Provincia di Reggio Emilia. “Si è trattato di una vicenda complessa -a maggior ragione poiché sappiamo che la situazione geo-politica in Egitto è attualmente instabile- ma le diplomazie messe in campo, sia dalle autonomie locali, sia dalla nostra rappresentanza italiana, a partire dall’Ambasciatore Claudio Pacifico e dalla Console Ana Cecilia Bonilla Taviani, che ringrazio per l’impegno e la sensibilità dimostrata, hanno consentito di venire a capo dell’intricata vicenda. Non esiste rivendicazione sindacale anche inerente tematiche condivisibili di diritto del lavoro quali l’aumento salariale, che debba mettere a repentaglio la vita delle persone, le quali erano impegnate, alla pari degli operai che rivendicavano, nello svolgimento del proprio lavoro. Nei contatti già avuti dopo la liberazione, sappiamo che le condizioni di salute dei nostri concittadini sono buone, e siamo in attesa del loro rientro, previsto in serata, sugli aeroporti di Milano Malpensa dal Cairo (ore 16,25, con a bordo Alberto Teneggi e Maurizio Gabrieli) e di Bologna da Vienna (ore 21,35 con a bordo Marco Rinaldini). Concludo dicendo che questi uomini, coinvolti loro malgrado in una disavventura, rappresentano l’eccellenza del nostro distretto, che non è solo legato alla qualità dei prodotti e delle ceramiche made in Italy, ma consiste pure nella capacità di lavoro e nelle competenze tecniche di tante persone: loro sono il volto dell’Italia sana di cui essere fieri, che non dobbiamo dimenticare e che va valorizzata, specie in un momento di crisi. Avremo modo di incontrarli presto e di sentire raccontare, direttamente dalla loro voce, la loro esperienza, vissuta con tenacia e sangue freddo”.

(AGENPARL)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends