LiberoReporter

Siria. Regime uccide 15 persone. Croce Rossa: urge tregua umanitaria

Un’altra giornata di terrore in Siria, dove la furia dei lealisti del presidente, non si placa.

Sarebbero almeno 15 le persone uccise oggi dall’esercito fedele a Bashar al Assad, in Siria. Tre le città sotto il cannoneggiamento delle truppe fedeli al regime, oggi i militari hanno incessantemente bombardato Homs, e i dintorni di Idlib e Hama. Secondo quanto denunciato dagli attivisti siriani, nella sola città di Homs avrebbero perso la vita 7 persone: la zona interessata dalle bombe degli uomini del presidente siriano è stata quella del quartiere di Bab Amro. Nelle vicinanze della città di Hama, sono stati uccisi dai cecchini 3 civili, mentre nella zona di Idlib, esattamente a Maaret al-Numan, sono state colpite a morte altre 5 persone. La zona di Maaret è quella dove si sono asserragliati i soldati che hanno abbandonato l’esercito fedele al presidente Assad, per passare con gli oppositori del regime. E’ sempre la città di Homs comunque il teatro delle operazioni delle forze leali al regime siriano: l’esercito si sta preparando all’offensiva finale, con l’obiettivo di penetrare definitivamente nella città per sedare nel sangue le resistenze degli oppositori al regime. Per fare questo, oltre ai mortai e ai carri armati, che ormai da molte settimane bombardano ogni punto della città, in particolar modo il quartiere di Bab Amro, i lealisti stanno inviando le truppe di fanteria:  chiaro segnale che si passerà direttamente alla penetrazione dei soldati all’interno della zona, roccaforte degli insorti. Non va meglio neppure a Damasco, dove l’esercito ha rafforzato le misure di contrasto inviando personale in abiti civili, così da mischiarsi alla folla e controllare al meglio ciò che succede nelle aree più popolari della città. Intanto la Croce Rossa Internazionale, sta lavorando per cercare di far cessare le violenze nel paese, al fine di aprire un corridoio umanitario, per soccorrere la popolazione sfinita da un martellamento di bombe senza sosta.

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends