LiberoReporter

La Guardia di Finanza “canta” a Sanremo. Controlli in zona Ariston




Mentre a Sanremo c’era chi interpretava una canzone e qualcuno sproloquiava dal palco, la Guardia di Finanza la “cantava” ai commercianti del centro della città dei fiori. Gli uomini delle Fiamme Gialle, hanno intonato l’acuto davanti a bar e ristoranti, alla ricerca dei soliti furbi dello scontrino. Con la prima serata del Festival, 30 uomini delle fiamme gialle, hanno effettuato una serie di controlli nei locali pubblici del centro cittadino, tra la famosa via Matteotti e il casinò.  I controlli, come comunicato dalla stessa GdF, sono di routine,  ma è chiaro che il flusso di turisti nella cittadina ligure, in occassione del festival della Canzone italiana, genera una maggiore attenzione. Non si conoscono ancora i dettagli delle operazioni svolte.

Ma il lavoro della GdF non si è limitato alla città dei fiori: le fiamme gialle hanno effettuato vari blitz nel paese. Su mandato della Procura capitolina, sono state eseguite oltre 150 perquisizioni in varie località, con 400 uomini impegnati che hanno portato a scoprire un giro di false fatturazioni per un ammontare di oltre un miliardo di euro.

15 febbraio 2012
Roma: operazione Transilvania Romana – Scoperta frode fiscale per 1,2 miliardi di euro

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends