LiberoReporter

Roma: parcheggiatore abusivo rapina donna. Arrestato

Roma, 23 feb – Si è avvicinato ad una donna che ieri sera aveva appena parcheggiato l’auto a piazzale del Verano. Gli ha chiesto del denaro per poter lasciare l’auto in quella zona, ma al rifiuto ricevuto dalla donna, romana di 28 anni, ha strappato l’antenna di un altro veicolo, impugnandola ed usandola per minacciarla. L’ha poi afferrata per un braccio, trattenendola, insistendo nella pretesa di denaro.

Spaventata, la vittima ha urlato, richiamando l’attenzione di una pattuglia di agenti del Reparto Volanti, diretta dal dr. Eugenio Ferraro, in transito nelle immediate vicinanze. Alla vista della Polizia, l’uomo, R.A. tunisino 34enne risultato espulso nell’anno 2009, ha provato a nascondersi tra le auto, gettando a terra l’antenna. Individuato e bloccato dagli agenti, R.A. è stato arrestato per rapina impropria.

Arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, invece, N.D.A. 39enne di origine calabrese. Ieri sera introno alle ore 21.40, è entrato in una pizzeria di corso Vittorio e, senza alcun motivo, ha cominciato ad infastidire i clienti. Ha poi dato in escandescenza contro i dipendenti, che hanno provato ad allontanarlo dal locale. E’ stato un cliente a telefonare al 113 per richiedere l’intervento della Polizia di Stato. Al loro arrivo, gli agenti del Commissariato Trevi, diretto dal dr. Lorenzo Suraci, hanno immediatamente calmato il 39enne, invitandolo ad abbassare la voce. Una volta fuori dal locale, l’uomo ha inveito contro gli agenti, aggredendoli e causando ad uno di loro alcune lesioni. N.D.A. pregiudicato per estorsione, minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, era stato rimpatriato e colpito dal divieto di ritorno nella Capitale. Accompagnato negli uffici del Commissariato, nei suoi confronti sono scattate nuovamente le manette. (AGENPARL)

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends