LiberoReporter

Al Big Blu premiati gli eroi del mare.

Al Big Blu Salone della Nautica e del Mare, sono stati consegnati oggi, Domenica 26 febbraio, gli Oscar per la sicurezza nautica.

La manifestazione, a cura di Nautica, rappresenta un riconoscimento importante per tutte quelle istituzioni che si sono distinte per la sicurezza in mare, per aver affrontato ogni tipo di emergenza agendo con prontezza anche in gravi situazioni di pericolo e salvando vite umane mettendo, spesso, a repentaglio quelle degli stessi soccorritori. La premiazione ha anche offerto la possibilità di raccontare delle storie di salvataggio, come quella spettacolare della Guardia di Finanza di quest’estate che è riuscita ad intercettare un natante a velocità elevata e senza nessuno a bordo che si stava dirigendo pericolosamente contro una delle spiagge di Ponza, in quel momento gremita di bagnanti.

Protagonista di un altro importante intervento è stata l’Arma dei Carabinieri, in occasione della grave emergenza umanitaria connessa con lo straordinario e prolungato afflusso di extracomunitari presso le Isole di Lampedusa e Linosa, dando prova di non comune spirito di sacrificio.

E ancora, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Foggia che si è reso protagonista di un altro intervento salvando un catamarano in difficoltà, preso a noleggio da una famiglia, che ha causa di un contraccolpo aveva scaraventato fuori dall’imbarcazione madre e figlio, con il padre intrappolato sotto l’albero. I soccorritori acquatici, a bordo delle moto d’acqua, sono riusciti a prestare un soccorso immediato ai naufraghi.

Questi sono solo alcuni esempi degli interventi realizzati ad opera delle istituzioni per le attività di soccorso in mare, azioni di soccorso hanno salvato migliaia di vite ma che spesso restano sconosciute.

Premi Speciali:

Scuola Italiana Cani Salvataggio

Presidente Roberto Gasbarri, Giovanni Riario Sforza, Alice Guerrini, Marcio Paciotti, Andrea Petracci e Fabrizio Simbula

In data 24 luglio, nello specchio acqueo antistante la spiaggia del Cancello n°1 di Castel Porziano, a causa del forte vento un ragazzo di origine rumena, su un materassino gonfiabile e inabile al nuoto, veniva trascinato lontano dalla costa. L’Unità Cinofila della Scuola Italiana Cani Salvataggio, presente in loco con una sua postazione di sicurezza, interveniva prontamente e, nonostante le condizioni del mare particolarmente avverse, riusciva a trainare a riva il ragazzo ancora a bordo del suo materassino.

 

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends