LiberoReporter

La Kodak in bancarotta!

La ‘Eastman Kodak’  chiude per bancarotta. Si tratta dell’azienda americana icona della fotografia madre di tanti apparecchi fotografici che hanno immortalato la vita di milioni di persone nel mondo e produttrice dei cari e vecchi rullini.  Il colosso della fotografia venne fondata 131 anni fa e attualmente ha 19mila dipendenti. I suoi problemi sono sorti a partire dal 2001.  Per anni sono stati bruciati enormi capitali fino a portarla al dissesto finanziario. Il pentolone si scoperchiò nel 2005 quando  le condizioni finanziarie di Kodak  si deteriorarono ulteriormente. A quel punto la guida dell’azienda passò ad Antonio Perez. Durante la gestione Perez sono stati  però bruciati 7 miliardi di dollari di valore di mercato. Lo scorso autunno Kodak ha assunto anche dei  consulenti per ristrutturarsi. Oggi la Kodak ha un debito di 6,75 miliardi di dollari. La ‘Eastman Kodak’  ha tentato per mesi di risanare i propri conti con la vendita dei brevetti, un processo rallentato dai timori dei potenziali acquirenti sulla eventuale richiesta di bancarotta da parte della società. Ormai con le casse vuote e nell’impossibilità di poter vendere i propri brevetti la società chiude e chiede la bancarotta assistita ossia l’amministrazione controllata. La richiesta per il Chapter 11 è stata presentata a un tribunale di Manhattan. Si tratta dell’ennesima vittima della fotografia digitale.

Per ora la società  continuerà ad operare in quanto ha ricevuto un finanziamento di 950 milioni di dollari da Citigroup. Nel frattempo si punta alla sua riorganizzazione puntando la sua attività su quelle di maggior valore. Incaricato di guidare l’azienda nel processo di ristrutturazione Dominic Di Napoli. Eastman Kodak si augura di emergere dalla bancarotta il prossimo anno dopo aver tagliato i costi e venduto parte del portafoglio brevetti. Da oggi il titolo è stata sospeso dagli scambi in Borsa. Secondo la società ad  accelerare la sua bancarotta sono state Apple, Research in Motion, Htc e altre giganti delle nuove tecnologie. Queste aziende,  coinvolte in un braccio di ferro sulle presunte violazioni di proprietà intellettuale e sulle royalty per l’uso di tecnologie Kodak, secondo la Kodak, approfittando della sua debolezza finanziaria, hanno accelerato la sua bancarotta.

f.p.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends