LiberoReporter

Concordia: recuperato corpo donna. 12 vittime accertate. Recuperati video plancia e cassaforte comando

Costa Concordia - foto: © Guardia Costiera

Intorno alle ore 13,30, è stato recuperato il corpo di una donna all’interno della Costa Concordia, la nave della Costa Crociere, naufragata davanti l’isola del Giglio, dopo un impatto con gli scogli dell’isola, per una manovra errata del comandante, Francesco Schettino.
Il cadavere è stato ritrovato nella zona di poppa della nave, grazie ai sommozzatori della Capitaneria di porto – Guardia  Costiera.
Il numero delle vittime accertate sale dunque a 12, mentre i dispersi risultano essere 21.
I soccorritori si stanno concentrando nelle zona della nave,dove al momento del naufragio si trovavano i passeggeri, in prossimità del ponte numero 5, nella parte sommersa della nave.
Come già riferito in precedenza, sono stati recuperati gli hard disk contenenti i video registrati nella zona della plancia. Questo ritrovamento è di fondamentale importanza per l’inchiesta, in quanto potrebbe finalmente chiarire i comportamenti dell’equipaggio prima dell’impatto con gli scogli dell’isola e successivamente a collisione avvenuta.

Intanto gli uomini dei carabinieri, sono riusciti a recuperare la cassaforte in uso al comandante Francesco Schettino.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends