LiberoReporter

Concordia. Ammiraglio Brusco: “Schettino ha perso un’ora. Si sarebbero potuti salvare tutti”




L'Ammiraglio Marco Brusco, Comandante generale della Capitanerie di porto - Guardia Costiera

Sono le parole dell’Ammiraglio Marco Brusco, comandante generale delle Capitanerie di Porto, in merito al naufragio della nave Costa Concordia. Brusco non usa mezzi termini e va diretto al problema: “Se Schettino avesse dato l’ordine di abbandono nave, nell’immediatezza dell’incagliamento nella secca di Punta Gabbianara, invece di attendere un’ora, si sarebbero potuti salvare tutti”.
Le operazioni di abbandono della Concordia e i relativi soccorsi – ha dichiarato l’ammiraglio Brusco – si sarebbero svolti con una maggiore calma”.
L’ammiraglio si è posto anche alcune domande a riguardo del comportamento degli ufficiali, i più stretti collaboratori del comandante della Concordia, chiedendo perché siano rimasti zitti in quei frangenti, e non abbiamo fermato Schettino.
Brusco non è entrato nel merito della manovra finale; alle domande dei cronisti ha risposto: “Bisognerà attendere i dati della scatola nera, per avere chiaro come siano realmente andate le cose, soprattutto per capire come sia finita in quella secca la Costa Concordia”.
Il riferimento è alla manovra finale e relativo incagliamento: al momento non è dato sapere se effettivamente sia stata una manovra effettuata dal ponte di comando, con l’uso delle ancore per far virare il più rapidamente possibile la nave, oppure sia stata una “felice” casualità che l’imbarcazione sia finita proprio in quel punto; situazione che ha evitato conseguenze ben peggiori, come un naufragio in mare aperto.
Per quanto concerne l’ormai tristemente famoso rito dell’«inchino», l’ammiraglio ha chiarito che con questo termine non ci si riferisce ne a qualche manovra particolare prevista, ne vietata; semplicemente rimane una tradizione marinaresca, neppure tanto usuale. Il tutto comunque deve essere effettuato (quando si intende farlo) sempre tenendo conto delle basilari condizioni di sicurezza e di rispetto di distanza dalla costa, per preservare la nave e conseguentemente i passeggeri trasportati.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends