LiberoReporter

Sanremo. Casa riposo lager: in cella 6 persone. Presidente fondazione ai domiciliari

Picchiati, insultati, legati e abbandonati, gli anziani all’interno della casa di riposo Borea di Sanremo, come è emerso da un’indagine della Guardia di Finanza, che ha portato all’arresto di 7 persone: in carcere sono finiti 4 operatori sanitari (appartenenti alla cooperativa “Airone”) e due infermieri, mentre la presidente della Fondazione Borea, Rosalba Nasi, moglie del senatore del Pdl Boscetto, si trova ai domiciliari: la Nasi è accusata di non aver segnalato la grave situazione pur essendo a conoscenza di ciò che accadeva nella casa di riposo da lei presieduta. L’operazione “Acheronte” condotta dalla GdF della città dei fiori, è scattata a seguito dell’indagini partite nel giugno dello scorso anno, con l’installazione delle telecamere all’interno della struttura per documentare le violenze, che la stessa Guardia di Finanza ha definito “inaudite e sconcertanti”. Gli indagati risultano in tutto quindici.

Encatena - Your content marketing platform

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends